Migranti, Salvini visita il cantiere del Cpr di via Corelli: "Sarà pronto in autunno"

Il ministro: "I lavori procedono spediti perché per fare espulsioni occorrono centri di espulsione"

Salvini davanti al cantiere del Cpr (Ansa Foto)

Breve visita del ministro dell'Interno, Matteo Salvini, al cantiere del Cpr di via Corelli a Milano, ovvero il Centro di permanenza per il rimpatrio che servirà ad espellere migranti, nella mattinata di venerdì 26 luglio.

"I lavori procedono spediti perché per fare espulsioni occorrono centri di espulsione. Qui - dice il vicepremier - si fanno lavori che non si facevano da dieci anni, entro l'autunno viene pronta una struttura che ospiterà 140 immigrati pronti per essere espulsi", ha chiosato. "Ringrazio i militari che stanno lavorando giorno e notte".

Al Cpr di Milano, che è un ex Cie (centro identificazione ed espulsione), "si aggiungeranno altre strutture in altre regioni italiani e con questo potremmo espellere più persone perché avremo piùposti, la cosa era ferma da anni".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Milano, bimbo di 5 anni precipita a scuola: soccorritori e prof con le lacrime agli occhi

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • Milano, dramma a scuola: bimbo di cinque anni precipita nel vuoto dalle scale, è gravissimo

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento