Politica

Sanità, Majorino: «La Lombardia è come Mafia Capitale»

L'assessore, possibile candidato a sindaco: «Il centrodestra? Non lo temiamo»

La regione Lombardia? «Non vedo differenze con 'Mafia Capitale'». A dirlo è stato Pierfrancesco Majorino, assessore e possibile candidato a sindaco di centrosinistra nel 2016, lunedì mattina, riferendosi alla 'bufera' che ha portato all'arresto del vice presidente della giunta regionale (autosospesosi) Mario Mantovani, assessore alla sanità fino a pochi mesi fa.

«Siamo di fronte a una classe dirigente politica che in pochi anni è stata coinvolta in pagine davvero oscure e inquietanti, in relazione a come si gestisce la cosa pubblica quando c'è di mezzo la salute», ha continuato Majorino, secondo cui a Milano e in Lombardia c'è bisogno di «una forte riscossa sul piano della legalità».

Majorino ha poi aggiunto di nn temere il centrodestra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, Majorino: «La Lombardia è come Mafia Capitale»

MilanoToday è in caricamento