rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Politica

Scioglimento Forza Nuova, centrodestra lombardo contro l'urgenza della mozione

Pd: "La ripresentiamo, maggioranza dovrà dire da che parte sta"

No alla trattazione d'urgenza della mozione presentata dal Pd per chiedere lo scioglimento di Forza Nuova. È quanto ha votato la maggioranza (Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia) in Consiglio regionale della Lombardia, negando la possibilità che la proposta venisse discussa.

La mozione era stata presentata dal Partito democratico dopo l'attacco alla sede nazionale della Cgil a Roma. Poco prima l’Aula aveva impedito anche la trattazione della mozione sullo stesso tema del M5S. “La Regione Lombardia avrebbe dovuto dare un segnale - afferma il capogruppo Pd Fabio Pizzul -, soprattutto in un momento in cui l’estremismo di matrice fascista si dimostra nuovamente pericoloso, tanto da spingere lo stesso Governo a valutare lo scioglimento delle formazioni che si rifanno al fascismo e al nazismo, come Forza Nuova. Non è successo, perché ci sono forze nel centrodestra che rimangono ambigue nei confronti di questi estremisti".

"Noi comunque - ha chiosato Pizzul - non demordiamo e ripresenteremo la mozione in via ordinaria nella prima seduta destinata agli atti istruttori e di indirizzo, il 2 di novembre. Allora il centrodestra non potrà rifiutare la discussione e dovrà per forza dare un voto a viso aperto, dimostrando da che parte sta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scioglimento Forza Nuova, centrodestra lombardo contro l'urgenza della mozione

MilanoToday è in caricamento