menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza Duomo (foto Antonio Parisi, Twitter)

Piazza Duomo (foto Antonio Parisi, Twitter)

Sciopero generale, 50 mila manifestanti a Milano

Le cifre sull'adesione da parte di Cgil e Uil: 100% alla Veneranda Fabbrica del Duomo

Cinquantamila manifestanti, secondo Cgil e Uil, alla manifestazione milanese in occasione dello sciopero generale del 12 dicembre, conclusasi in piazza del Duomo con i comizi di Graziano Gorla (segretario della Camera del lavoro milanese) e Danilo Margaritella (segretario Uil di Milano e Lombardia). "Ora il governo ascolti le voci preoccupate di lavoratori, pensionati e giovani", ha affermato Gorla ringraziando anche le altre sigle che hanno aderito, tra cui Ugl, Unisinda, Fna, Snifia, Libersind, Snater e Siago.

L'adesione è stata massiccia in diverse strutture pubbliche e aziende private. Secondo i dati forniti da Cgil e Uil, la partecipazione allo sciopero ha toccato la punta del 100% dei lavoratori alla Veneranda Fabbrica del Duomo, ma anche del 60% tra i lavoratori del comune e l'80% negli asili nido e scuole materne cittadine. Otto musei su dieci sono rimasti chiusi in città. Tra gli ospedali, ha aderito il 60% al Niguarda e il 68% allo Ieo, dove sono rimaste chiuse le sale operatorie.

Per quanto riguarda le aziende private, adesione del 75% alla Pirelli di Bollate, del 70% al Carrefour di Carugate, del 60% alla Rinascente Duomo, del 55% all'Ikea di Corsico, del 68% alla Metro di San Donato, del 90% al McDonald's di piazza San Babila. E poi ancora il 100% alla T2 Arredamenti, il 90% alla Kone, l'80% alla Frimont, il 60% alla Cbm, il 66% al Medio Credito, il 50% alla Mondial Assicurazione, il 50% alla Alstom Ferroviaria e il 70% alla Eurotranciature.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento