Politica

Consigliere provinciale in sciopero fame contro affollamento carceri

Il consigliere provinciale Enrico Borg in sciopero della fame per la drammatica condizione delle carceri "milanesi e italiane"

Dalla mezzanotte di giovedì 23 luglio il consigliere provinciale del Pd Enrico Borg inizierà lo sciopero della fame "per solidarietà alla battaglia non violenta di Pannella e di altri sulla drammatica condizioni delle carceri".

"Si è alzato - ha spiegato nel suo intervento in consiglio provinciale Enrico Borg - il velo del silenzio che da troppo tempo ha avvolto l'agghiacciante situazione delle carceri, grazie al digiuno di Pannella (60 giorni di sciopero della fame e 4 della sete), di migliaia di detenuti, guardie carcerarie, camere penale e parenti di detenuti che attuano questa lotta nonviolenta".

Il consigliere provinciale si è augurato che l'intervento del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano "possa dare una scossa e spingere il governo a fare un passo avanti affinché si cancelli la vergognosa condizione delle carceri, che sono il primo indicatore dello stato di democrazia effettiva e di civiltà di un Paese".

E' notizia odierna, tra le altre cose, quella del tentato suicidio di una guardia carceraria a Milano nel penitenziario di Opera.

PISAPIA - Anche il sindaco, intanto, aderisce all'appello di Marco Pannella: "Sono convinto - ha detto Pisapia - che la strada maestra per risolvere tali problemi sia la riforma del codice penale. Il nostro è del 1930, e sarebbe una riforma relativamente breve visto che sono già depositate in parlamento proposte di legge che riprendono i lavori delle commissioni ministeriali passate". Una di queste commissioni era stata presieduta proprio da Pisapia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consigliere provinciale in sciopero fame contro affollamento carceri

MilanoToday è in caricamento