Politica Porta Volta / Via Palermo

A Milano a scuola si va senza auto: ecco gli istituti "Car free"

In tre scuole di Milano - in via Palermo, via Casati e via Rasori - non sarà possibile portare i bimbi con la macchina, ma ci saranno delle specie di "zone pedonali"

Parte lunedì 7 maggio, la fase sperimentale del progetto per realizzare strade scolastiche ‘car free’ con i primi tre istituti di via Palermo (Zona 1), via Casati (Zona 3) e via Rasori (Zona 7). Da lunedì non sarà dunque più possibile transitare nelle tre vie interessate dalle 8.15 alle 8.45 e, in via Palermo e via Rasori, anche dalle 16.15 e le 16.45.

Il divieto durante l’orario di uscita non riguarda via Casati, perché i bambini escono su via San Gregorio. Gli accessi saranno presidiati dai Vigili di quartiere e le uniche deroghe previste riguarderanno biciclette, residenti, veicoli di soccorso o che trasportano persone con disabilità. Questo primo intervento sperimentale rientra in un più ampio progetto, voluto dalla vicesindaco Maria Grazia Guida e dagli assessori Pierfrancesco Maran e Marco Granelli e sviluppato da Amat, in collaborazione con il settore Mobilità del Comune.

Il progetto prevede anche altre forme di sensibilizzazione dei bambini e delle famiglie verso i temi ambientali e della sicurezza stradale, con percorsi educativi, ampliamento dell’offerta di servizi di accompagnamento sostenibile, ridisegno della aree di accesso alle scuole e coinvolgimento di diverse realtà nelle zone interessate. “Per noi è importante disegnare una città sempre più a misura di bambino. Diamo l’opportunità di andare a scuola a piedi, garantiamo sicurezza nel poter utilizzare spazi urbani senza pericoli, responsabilizziamo i bambini a muoversi liberamente. In una città così si vive tutti meglio”, ha dichiarato la vicesindaco Maria Grazia Guida.

“Per questo contiamo di promuovere iniziative che vadano nella stessa direzione, così come vogliamo integrarle con altre già in atto, come per esempio il Pedibus”. “L’obiettivo del progetto è quello di rendere più sicure le strade per i bambini che entrano ed escono da scuola”, ha dichiarato l’assessore alla Mobilità, Ambiente, Arredo Urbano e Verde Pierfrancesco Maran. “Con questo intervento i più piccoli saranno protetti sia dalle auto sia dall’esposizione alle polveri inquinanti. Inoltre, con questa scelta si vogliono sensibilizzare anche le famiglie perché, quando possibile, scelgano forme di mobilità alternative”.

L’obiettivo del progetto integrato è quello di rilanciare anche altre forme di presidio e accompagnamento come il Pedibus, che alcune scuole stanno già gestendo in collaborazione con i genitori e che permette ai bambini di conoscere il territorio intorno alla propria scuola e di imparare a muoversi in città in sicurezza. Il progetto, a partire dal prossimo anno scolastico, verrà ampliato a un’altra decina di scuole, che si stanno individuando attraverso incontri con i Consigli di Zona. Le strade su cui può essere sperimentato il progetto ‘Car Free’ devono essere innanzitutto locali, non attraversate da mezzi del trasporto pubblico e, preferibilmente, a senso unico.

L’intenzione, una volta che il progetto sarà a regime, è di realizzare un logo da esporre all’entrata delle scuole e lungo i percorsi di avvicinamento per dare riconoscimento alle strade scolastiche e per valorizzare l’impegno del quartiere coinvolto nel progetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Milano a scuola si va senza auto: ecco gli istituti "Car free"

MilanoToday è in caricamento