Sgombero del Soy Mendel: minacce a consiglieri di Forza Italia

Scritte minacciose sui muri di Baggio

Le scritte (foto Fb)

Dopo lo sgombero del centro sociale Soy Mendel a Baggio, avvenuto il 4 marzo 2015, sono apparse scritte - nel quartiere - contro i due esponenti di Forza Italia Pietro Tatarella (capogruppo in consiglio comunale) e Marco Bestetti (consigliere di zona 7), "rei" di avere appoggiato lo sgombero dallo stabile occupato di via Cancano, all'ingresso del parco delle Cave. I due esponenti politici avevano presentato, fin dai giorni successivi all'occupazione, la richiesta di sgombero in consiglio di zona 7, bocciata però dalla maggioranza di centrosinistra.

La scritta recita: "Bestetti-Tatarella, sicuri di avere ripristinato la legalità a Baggio?". "Se credevano di intimorirci, non hanno capito nulla. Andremo avanti ancora più determinati di prima", ha replicato Bestetti. E Giulio Gallera (coordinatore cittadino di Forza Italia) ha affermato che "le minacce di oggi sono il risultato di anni di lassismo della maggioranza arancione nei confronti di occupazioni e centri sociali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 90 e un camion per la raccolta rifiuti

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

Torna su
MilanoToday è in caricamento