Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

'Sdegno per quello che sta accadendo a Silvia Romano. Resa nuovamente prigioniera a casa'

Il commento del gruppo consiliare M5S Lombardia dopo le continue tensioni contro Silvia

"L’inchino di papà Romano ci ha commosso e la nostra reazione è da cittadini e genitori, nemmeno da politici della sua regione". Questo il commento del gruppo consiliare M5S Lombardia dopo le continue tensioni contro Silvia Romano.

"Vogliamo unirci al coro dell’accoglienza - hanno scritto in una nota - ed esprimere sdegno e rabbia per quello che sta accadendo a Silvia Romano. Dopo aver vomitato odio contro Liliana Segre siamo oggi a leggere quello contro Silvia Romano, che ha vissuto l’inferno a 24 anni, perdendo, ancora una volta, la possibilità di essere migliori".

"Da condannare anche la stampa, quella finanziata da soldi pubblici, che fomenta le campagne d’odio, così come alcuni parlamentari della Repubblica: si dovrebbero quanto meno vergognare e chiedere scusa. Hanno reso nuovamente prigioniera Silvia, rinchiusa e protetta dentro casa, minacciata dal livore e dalla violenza della parte più becera della nostra società. Fomentare odio e violenza – conclude la nota del Movimento 5 Stelle – sono atti gravissimi che dovrebbero prevedere la perdita immediata del ruolo che si ricopre".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Sdegno per quello che sta accadendo a Silvia Romano. Resa nuovamente prigioniera a casa'

MilanoToday è in caricamento