rotate-mobile
Politica

Sondaggi Primarie, sale Pisapia, scende Boeri: molti gli indecisi

Secondo un'indagine condotta dalla Lorien Consulting-Public è in testa Pisapia, con il 34%. Scende Boeri al 25%. Resta alta, al 34%, la percentuale degli indecisi che, per il momento, si aggiudicano la vittoria

Sono fissate per il 14 novembre le elezioni primarie per la scelta del candido sindaco del centrosinistra. A un mese dalla fatidica data i sondaggi parlano e aiutano a fare qualche previsione. L'indagine realizzata a fine settembre dalla GM&P su un campione di 200 elettori di centrosinistra, dava in testa, con il 23%, Stefano Boeri, candidato sostenuto dalla classe dirigente del Pd, seguito da Giuliano Pisapia, noto ex parlamentare del Prc, che veniva dato al 20,5%.

Oggi il risultato sembra aver subito delle variazioni. Secondo le stime effettuate dalla Lorien Consulting-Public Affairs, nell'ambito dell' Osservatorio Politico Nazionale, sale in testa Pisapia con il 34% mentre Boeri si attesta al 25%, seguiti da Valerio Onida (6%) e Michele Sacerdoti (1%). Il campione è stato di 800 cittadini, strutturato per sesso ed età, con un sovracampionamento di ulteriori 200 cittadini/elettori dell'area di centrosinistra.

I "primaristi" così individuati (elettori di sinistra, centrosinistra, centro e non collocati che sono propensi a votare alla primarie) lasciano però ancora spazio a qualunque esito per quanto concerne il voto. Resta infatti alta la percentuale degli incerti: la GM&P stimava un 44% di indecisi, oggi la Lorien ne individua un 34% che si aggiudicano momentaneamente la vittoria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondaggi Primarie, sale Pisapia, scende Boeri: molti gli indecisi

MilanoToday è in caricamento