rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica

Stop fino a fine estate per i Blue Berets

Dopo le rivelazioni sulle affiliazioni del gruppo di sorveglianza con l’Msi e Saya, il Comune sospende fino a fine estate il contratto con i Blue Berets. Si attende il decreto sicurezza. Dall’opposizione però ritengono l’esperienza definitivamente chiusa

Il Comune ha deciso di bloccare le ronde dei Blue Berets, dopo le recenti rivelazioni sui rapporti tra il presidente del gruppo e l’Msi di Saya. La sospensione del contratto è stata fatta dal sindaco De Corato, uno dei maggiori promotori delle ronde private per la sicurezza cittadina.

“Aspettando l’emanazione del decreto attuativo del pacchetto sicurezza, abbiamo deciso di sospendere l’attività dei Blue Berets in attesa di sapere se rispetti o meno le condizioni di legge” ha dichiarato il vice sindaco.

Sarà compito della Prefettura dopo l’estate quindi, decidere se il gruppo ha i requisiti necessari per operare sul territorio.

Dall’opposizione gradiscono la sospensione, ma ritengono che questo provvedimento non debba essere temporaneo ma definitivo. Dice Pierfrancesco Majorino, capo del Pd milanese, “E’ una storia finita” e prosegue “Tolti di mezzo loro, il problema della sicurezza rimane, soprattutto su linee di superficie come la 90 e la 91”.

La vigilanza dei Blue Berets è cominciata a Milano nel maggio del 2008, dopo che il gruppo ha vinto una gara pubblica. Il compenso per la prestazione, che avrebbe dovuto durare fino al 2010, sarebbe dovuto essere di 296mila euro.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop fino a fine estate per i Blue Berets

MilanoToday è in caricamento