rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Politica

Spese folli in Regione. La procura presenta il conto: 500mila euro

Tocca a Pdl e Lega: dovranno essere restituiti i soldi per banchetti, Iphone, cene, aperitivi, perfino cartucce da caccia

Per ora tocca al Pdl e alla Lega ma a breve i conti salati arriveranno anche agli altri gruppi consiliari della regione. La Procura della Corte dei Conti della Lombardia, infatti, ha emesso inviti a dedurre nei confronti di consiglieri regionali che nella passata legislatura facevano parte di Pdl e Lega, contestando danni erariali per quasi 500mila euro a carico dell'amministrazione regionale.

Ci sono diversi casi 'noti': a Nicole Minetti (Pdl) vengono contestati 27mila euro (Ipad, aperitivi, cene); Fabrizio Cecchetti (Lega Nord) 59mila euro (bollette telefoniche); Luciana M. Ruffinelli (Lega) 53mila euro (carta da regalo, salumi, cristalleria, antiquariato); Alessandro Colucci (Pdl) 82mila euro (cene, telecamere); Gianluca Rinaldin (Lega) 122mila euro (telefonini, fotocamere, taxi); Pierluigi Toscani (Lega) 32mila euro (cartucce da caccia): Stefano Galli (Lega) 62mila euro (banchetto di nozze della figlia). 

Tra i destinatari ci sono oltre ai singoli consiglieri regionali beneficiari dei rimborsi, anche i presidenti dei gruppi consiliari interessati (Paolo Valentini per il Pdl e Stefano Galli per la Lega, ndr) cui è affidato il compito e la responsabilità di gestire i fondi attribuiti ai gruppi stessi. Già lo scorso 13 maggio i magistrati contabili avevano contestato oltre un milione di euro di fondi utilizzati in modo irregolare dai gruppi consiliari della Regione Lombardia nel 2012, su un totale di 3 milioni 736mila euro utilizzati dai consiglieri della passata legislatura.

L'ufficio di presidenza della Regione aveva deciso di sospendere l'erogazione dei 220.212 euro stanziati per il trimestre aprile-giugno del 2013. Nell'inchiesta della Procura di Milano sulle presunte spese pazze al Pirellone si contano 91 ex consiglieri (all'epoca appartenenti ai gruppi sia della maggioranza che dell'opposizione) del Pirellone, indagati per peculato per i presunti rimborsi illeciti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spese folli in Regione. La procura presenta il conto: 500mila euro

MilanoToday è in caricamento