rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
La polemica

Sindaco e assessori di Sesto si aumentano lo stipendio: parte l'esposto

Il Movimento 5 Stelle ha presentato un esposto: "Non può approvarlo la giunta". La base giuridica: la legge di bilancio consente una riparametrazione degli emolumenti agli amministratori locali

Polemiche a Sesto San Giovanni sull'aumento dei compensi per il sindaco e gli assessori della giunta. Il Movimento 5 Stelle, a una settimana dal voto per le elezioni comunali, ha presentato un esposto alla corte dei conti per verificare che tutto sia stato fatto secondo la legge o se si sia incorsi in un danno erariale. 

L'incremento dei compensi è stato deciso dalla giunta di Sesto con una delibera datata 31 dicembre 2021, sulla base di una possibilità concessa dal governo. Secondo il Movimento 5 Stelle sestese, però, soltanto il consiglio comunale avrebbe potuto aumentare i compensi dei compontenti della giunta, e non la giunta stessa: "La legge vieta agli amministratori di un ente locale di votare delibere che riguardano i propri interessi, o quelli dei loro parenti fino al quarto grado", si esprime Daniele Tromboni, capogruppo dei 5 Stelle in consiglio comunale. 

L'esposto alla corte dei conti è solo l'ultimo tentativo per vederci chiaro. Prima è stata trasmessa una diffida al comune, poi è stata data notizia alla stampa, infine i 5 Stelle hanno presentato emendamenti al bilancio comunale. Ma nessuno di questi tentativi ha sortito effetti. "Non abbiamo avuto altra scelta: per poter avere chiarezza sulla questione, abbiamo dovuto depositare un esposto alla procura regionale della corte dei conti, allegando tutti gli atti e i documenti, affinché gli organi competenti possano effettuare le dovute verifiche e, se necessario, procedere giudizialmente nei confronti dei responsabili di eventuali danni erariali", commenta Tromboni.

Cosa dice la legge

La legge di bilancio del 2022 ha stabilito una riparametrazione degli emolumenti dei sindaci, a seconda della popolazione, e degli assessori (e presidenti dei consigli comunali). Per Sesto San Giovanni, città tra 50 e 100 mila abitanti non capoluogo di provincia, l'indennità del sindaco passa da 3.718,49 euro a 6.210 euro (cifre lorde). A ruota gli emulumenti agli assessori e dei presidenti di consigli comunali, nonché dei consiglieri comunali, che sono stabiliti dalla legge secondo una percentuale di quelli spettanti al proprio sindaco. I consiglieri comunali, per esempio, percepiscono gettoni di presenza che possono arrivare al massimo al 25 per cento dell'emolumento del proprio sindaco.

Tuttavia, la legge di bilancio e una successiva nota dell'Associazione nazionale dei comuni italiani (Anci) affermano che la riparametrazione sarà in forma piena dal 2024 e che, nel 2022 e 2023, sarà possibile adeguare l'emolumento al 45 per cento e al 68 per cento, anche se (come si legge nella nota dell'Anci) l'indennità può essere in realtà corrisposta, a decorrere dal 2022, "nelle integrali misure (misure a regime nel 2024) di cui alle lettere precedenti nel rispetto pluriennale dell’equilibrio di bilancio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaco e assessori di Sesto si aumentano lo stipendio: parte l'esposto

MilanoToday è in caricamento