rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica Cassano d'Adda / Via Milano

15enne stuprata, assessore lombardo: "Certe donne provocano". Bufera

Angelo Colombo, assessore Idv a Cassano d'Adda, scrive la frase choc su Facebook. Poi si scusa, ma cittadini e opposizioni chiedono le sue dimissioni

Bufera su un assessore di Cassano d'Adda, in provincia di Milano. Angelo Colombo, titolare della delega allo sport ed ex esponente dell'Italia dei Valori (si è dimesso dal movimento a settembre 2014), è stato "investito" dalle polemiche sorte su alcune sue parole scritte su Facebook. Colombo aveva condiviso un post di Sinistra ecologia e libertà in merito allo stupro di una ragazzina di 15 anni, a Roma, per il quale è già stato arrestato il presunto responsabile, un militare 31enne.

"Non sono di Sel né razzista, ma certe donne provocano e rischiano da come si vestono!!!". Questo il commento scritto da Colombo che ha suscitato un vespaio. Ora molti cassanesi e anche le opposizioni chiedono le dimissioni dell'assessore. Che prontamente ha cancellato il post e si è scusato per il fraintendimento. Ma la richiesta di dimissioni va avanti e sarà discussa in consiglio comunale il 21 luglio.

Nel suo ultimo post sul blog personale, datato 10 luglio, intanto Colombo ironizza sul fatto che non tutta l'opposizione ha firmato la richiesta di dimissioni e, in particolare, "la Lega è spaccata" (scrive). Ma oltre ai partiti di opposizione, l'assessore ha dovuto fare fronte anche ai cittadini inviperiti che, a decine e decine, si sono ribellati al post e hanno invocato le dimissioni immediate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

15enne stuprata, assessore lombardo: "Certe donne provocano". Bufera

MilanoToday è in caricamento