Politica Porta Nuova / Via Goito

Svastiche e scritte naziste al Parini: anche un attacco a uno studente

"Arthur il fascio è qui per te". Così una delle scritte lasciate da persone ancora ignote. La Digos pensa alla pista interna

Gli investigatori della Digos stanno indagando sul blitz di (al momento) ignoti che hanno vandalizzato, nella notte tra sabato e domenica, i muri del liceo Parini in via Goito con svastiche e scritte di stampo nazista e antisemita. Gli autori del blitz avevano dei passamontagna per non farsi vedere in volto. Sono stati notati da alcuni testimoni, tra cui il direttore del giornale scolastico "Zabaione", che hanno chiamato le forze dell'ordine. 

I testimoni tornavano, in piena notte, dalla festa dell'istituto. Gli autori del blitz erano però già andati via all'arrivo della polizia. Lasciando le odiose scritte, una delle quali è apertamente indirizzata a uno studente del liceo: «Arthur trema, il fascio è qui per te». Anche per via di questa scritta, la Digos si starebbe indirizzando verso la "pista interna", cioè studenti neonazisti dello stesso Parini. E' presto per trarre conclusioni e nutrire certezze, comunque. 

Arthur: «Amareggiato»

Per il momento ci sono le condanne, nette, sia della stragrande maggioranza degli studenti sia del preside Giuseppe Soddu, secondo cui si è trattato di «un atto vigliacco, vergognoso, che offende uno dei simboli dell'istruzione italiana». E lo studente preso di mira è stato raggiunto e intervistato su Repubblica da Ilaria Carra: si è definito «amareggiato» e, rivolgendosi agli autori del gesto, li ha ammoniti di «informarsi prima di agire. Nel mondo di oggi non si può non avere memoria storica».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svastiche e scritte naziste al Parini: anche un attacco a uno studente

MilanoToday è in caricamento