Politica

Tav, il sindaco Sala: "La politica deve decidere. Giovedì a Milano il sindaco di Lione"

Secondo il primo cittadino l'opera rappresenta il modo attraverso cui l'Italia potrebbe esportare in maniera ecologica in Francia ed Europa

"Il Paese sembra essere con il fiato sospeso in attesa di capire cosa uscirà dalla piattaforma Rousseau. Io non sono molto interessato devo dire, penso che la politica debba ascoltare l'opinione popolare, ma debba decidere, debba proporre". Queste le parole con cui il sindaco di Milano, Beppe Sala si è espresso in un video pubblicato il 18 febbraio sul suo profilo Facebook, a proposito del voto con cui i militanti dei 5 stelle sono chiamati a decidere dell'autorizzazione a procedere nei confronti del ministro dell'Interno Salvini, sul caso Diciotti.

Sala a favore della Tav

"Tornando a cose concrete - continua sulla pagina social il primo cittadino - ho invitato, e ha accettato l'invito, il sindaco di Lione Gérard Collomb a venire a Milano. Verrà giovedì, parleremo di Tav. La mia posizione è abbastanza nota: sono a favore della Tav".

Con Collomb la discussione, specifica Sala, si svilupperà comunque su un piano tecnico. "Spieghiamo soprattutto che parlare di Torino-Lione non rende bene la realtà delle cose - continua il sindaco di Milano - la realtà delle cose è che noi siamo un Paese che produce e che deve poter esportare in maniera ecologica in Francia e in Europa e la realtà delle cose è che mi interessa la questione da sindaco di Milano perché io spero che a breve si possa andare da Milano a Parigi in treno in 4 ore. Discutiamone e poi bisognerà decidere, tutto qua, quello che deve fare la politica". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tav, il sindaco Sala: "La politica deve decidere. Giovedì a Milano il sindaco di Lione"

MilanoToday è in caricamento