Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Tav, sindaco di Lione a Milano: "Progetto fondamentale per l'Europa"

Sala: "Governo deludente, così finiamo in serie B in Europa"

"Si tratta di un progetto fondamentale per l’Italia per la Francia e per l’Europa". Queste le parole del sindaco di Lione, Gerard Collomb durante l'incontro sulla Tav con il sindaco Giuseppe Sala a Palazzo Marino. Favorevole al progetto si era detto anche il primo cittadino di Milano, affermando che lo riteneva il "modo attraverso cui l'Italia potrebbe esportare in maniera ecologica in Francia ed Europa".

La Tav come strumento di crescita

"Credo che la situazione vada sbloccata e non si può far rimanere questa regione in una situazione di stallo - ha continuato Collomb -. Si tratta di un fattore di crescita di sviluppo e occupazione che altrimenti rischiano di spostarsi altrove, mentre noi veniamo marginalizzati. Non si tratta della Torino Lione ma della crescita di una regione europea che va dalla Spagna fino all’Ungheria".

Secondo il sindaco di Lione infatti la Tav "non è una questione locale ma di tutto il trasporto europeo" e "la verità della questione è se l’Europa vuole essere marginalizzata nei confronti di potenze come gli Usa e la Cina o se vuole invece ancora dire qualcosa". Collomb si è comunque mostrato fiducioso sulla realizzazione dell'infrastruttura "probabilmente sarà una questione di attesa per ragioni interne della situazione italiana ma credo che alla fine quest’opera si farà perché in Italia la maggior parte dell’opinione pubblica mi sembra essere favorevole alla sua realizzazione perché ne capisce la necessità per lo sviluppo che ne potrebbe conseguire".

La posizione di Sala

A margine dell'incontro, Beppe Sala ha commentato anche le ultime dichiarazioni del ministro dell'Interno Matteo Salvini che ha parlato della necessità di rivedere progetto e costi, andando però avanti con la Tav. "È il gioco delle parti - ha commentato il sindaco - questo è l’alibi migliore al mondo per questo Governo. Con la scusa che sono gli altri a non volerlo ci si paralizza, ma rimane il fatto che noi rischiamo di andare nella serie B europea".

Il primo cittadino milanese ha poi spiegato che Milano potrà promuovere azioni a sostegno della Tav, coinvolgendo sistemi produttivi e commerciale. "Più di questo non possiamo fare - ha aggiunto Sala - ma rimane il fatto che siamo ancora in tempo, per cui non do per finita questa partita della Tav, e io spero che tutto il Nord si mobiliti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tav, sindaco di Lione a Milano: "Progetto fondamentale per l'Europa"

MilanoToday è in caricamento