Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Sicurezza, raddoppia la videosorveglianza e aumentano i vigili sui mezzi

Il comune è pronto a spendere quasi 2 milioni di euro

Più polizia locale e più videosorveglianza a Milano

Il comune di Milano è pronto a fare la sua parte per incrementare la vigilanza e la sicurezza in città. Marco Granelli, assessore alla sicurezza, ha annunciato un maggior presidio del territorio grazie a un fondo ulteriore di quasi due milioni di euro (per la precisione, un milione e 850 mila euro), che verranno utilizzati fin da subito per raddoppiare la videosorveglianza e mettere più agenti sui mezzi pubblici.

Parallelamente a quanto deciso in prefettura, dove è stato deciso di mantenere a Milano 150 militari dei 600 impiegati per Expo, verranno stanziati 630 mila euro per 400 agenti in più di polizia locale; 550 mila euro messi a disposizione della questura per avere più forze di polizia in strada; 640 mila euro per progetti di coesione sociale, finalizzati alla prevenzione.

Alla centrale di controllo delle telecamere situata in via Beccaria si aggiunge la sala di via Drago, usata per i sei mesi dell'esposizione, per raddoppiare i punti controllati dalla polizia locale e da tutte le forze dell'ordine. Inoltre un ufficiale di polizia locale sarà sempre presente in questura, come di solito avviene in occasione di grandi eventi. E tutte le forze dell'ordine (polizia, polizia locale e carabinieri) sui mezzi pubblici di Atm sono state potenziate.

E nel 2016 verranno aumentati ulteriormente i dispositivi di sicurezza da cinque a tredici, anche con i suggerimenti dei consigli di zona.

«Milano è una città in sicurezza grazie all'alta professionalità degli uomini e delle donne che operano in città», ha commentato Granelli illustrando il provvedimento, che è frutto di un emendamento bipartisan in consiglio comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, raddoppia la videosorveglianza e aumentano i vigili sui mezzi

MilanoToday è in caricamento