menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Poche società partecipate nella città metropolitana

Poche società partecipate nella città metropolitana

Città metropolitana, Pisapia: "Tagli alle partecipate per migliori servizi"

Il sindaco al Meeting di Rimini promette un drastico sfoltimento delle varie società partecipate di proprietà dei comuni

Meno società partecipate in vista della creazione della città metropolitana. E' l'auspicio di Giuliano Pisapia, sindaco di Milano e futuro sindaco metropolitano, che ne ha parlato martedì ospite del Meeting di Rimini. "Lo sfoltimento di queste società - ha detto Pisapia - è urgente e drastico", sottolineando che "sarebbe illogico che vi siano, dentro la città metropolitana, diverse società appartenenti a diversi comuni che fanno lo stesso servizio, che sia la gestione dell'acqua, dei trasporti o dei rifiuti".

Pisapia ha poi annunciato che Amsa e A2A stanno già studiando l'operatività su scala metropolitana anche se questo tema verrà affrontato dal consiglio metropolitano, la cui elezione è prevista per il 28 settembre. "Abbiamo partecipate come A2A, Sea e Atm che sono di altissimo livello e sono in pareggio di bilancio", ha concluso Pisapia promettendo che "il capoluogo non è egocentrico e vuole essere alla pari. Per dare tutti i servizi allo stesso modo, un'unica società che li eroga aiuterà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento