Approvate in consiglio comunale le convenzioni per la gestione di servizi a tutela dei minori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Approvate in Consiglio Comunale tre convenzioni per la gestione del servizio intercomunale: tutela minori, spazio neutro, mediazione famigliare, nucleo affidi e sportello antiviolenza. Le convenzioni avranno validità dal 01/01/14 al 31/12/18 e vedranno interagire tra di loro i comuni di: Busto Garolfo, Canegrate, Cerro Maggiore, Dairago, Legnano, Nerviano, Parabiago, Rescaldina, San Giorgio Su Legnano, San Vittore Olona e Villa Cortese. Come ha spiegato l' Assessore ai Servizi Sociali Chiara Provasio (nella foto): "lo scopo di questi servizi è l'esercizio di funzioni socio-assistenziali, socio educative e psico-sociali orientate alla tutela del minore e della famiglia la cui integrità psicofisica ed il cui normale sviluppo socio-emotivo siano messi a rischio per effetto di maltrattamento, abuso, incuria, abbandono ed ogni comportamento che, in genere, rechi pregiudizio al minore." Questa tutela verrà esercitata, in stretta collaborazione con l'Autorità Giudiziaria, non escludendo attività di tipo preventivo che possano limitare potenziali dannosità. Per raggiungere tali scopi i Comuni hanno concordato di gestire questi servizi mediante affidamento ad un soggetto esterno che affiancherà le strutture comunali. L'accordo intercomunale è nato per ottimizzare le risorse a disposizione che attraverso questo piano di zona potrà essere meno gravoso per le casse dei singoli comuni. Come ha sottolineato l'Assessore: "sarà un lavoro complicato e difficile soprattutto da misurare in termini di efficacia, ma importantissimo per prevenire e curare comportamenti di devianza nel nucleo famigliare, con lo scopo di tutelare il minore senza rinunciare alla valorizzazione della famiglia."

Massimiliano Lini

Torna su
MilanoToday è in caricamento