rotate-mobile
Politica Marcallo con Casone

E nel Milanese nasce una "via Padania". Alla presenza di Bossi

L'iniziativa del sindaco leghista di Marcallo con Casone, Massimo Olivares: "La Padania ha una sua valenza storica e culturale". E scoppia la polemica

"Terminati i lavori di realizzazione delle opere collaterali alle grandi infrastrutture Tav, l’amministrazione comunale di Marcallo con Casone ha avvertito la necessità di dare un nome alla ‘circonvallazione’, che parte dalla rotatoria in prossimità della gelateria Regazzi. Al fine di lasciare un segno tangibile sul territorio del proprio operato e del riconoscimento della realtà lombarda, l’amministrazione ha deciso di procedere all’intitolazione della via di comunicazione con la denominazione “viale Padania”.

Firmato: Massimo Olivares. Nasce, così, il primo viale Padania d'Italia. Il tutto domenica 1 aprile, giorno notoriamente dedicato agli scherzi. Ma il primo cittadino del Carroccio di Marcallo con Casone, paesino a Est di Milano vicino a Magenta, non scherza affatto: "La nostra è stata una scelta forte. Vogliamo ribadire che la Padania esiste, piaccia o no - ha spiegato il primo cittadino a Repubblica -. Alla cerimonia di intitolazione interverrà anche Umberto Bossi, il che è un onore per un piccolo comune come il nostro".

L'evento, infatti, a partire dalle 12.15, sarà anche l'occasione per presentare i candidati alle Comunali. "Il viale, con i suoi 3200 metri conquista il primato di strada più lunga di Marcallo con Casone", continua il sindaco. "La Padania, i cui confini nell'antichità corrispondevano con quelli della Gallia Cisalpina in un documento del 1998 dell’Unione Europea è identificata come una macroregione con una propria valenza economica, sociale e storica".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E nel Milanese nasce una "via Padania". Alla presenza di Bossi

MilanoToday è in caricamento