rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
La protesta / Rozzano / Via Molise

Una villa confiscata alla mafia nel Milanese sta per essere abbattuta

L'amministrazione vorrebbe realizzare un servizio contro la povertà, ma i cittadini sono contrari

Manifestazione a Rozzano, sabato mattina, contro la decisione del Comune di abbattere una villa confiscata alle mafie e recuperata dall'associazione 'Comitato Molise 5'. Presenti anche alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle. "Siamo qui - ha spiegato il capogruppo regionale pentastellato Nicola Di Marco - per ribadire l'importanza di questo presidio di legalità che oggi ha un immenso valore sociale, impossibile da paragonare a qualsiasi valore economico, perché rappresenta la vittoria dello Stato sulla criminalità organizzata". 

Il Comune vorrebbe realizzare uno spazio per il sostegno alla fragilità, con uno sportello contro la povertà e due alloggi per chi è in difficoltà, ma per Di Marco il progetto potrebbe essere "realizzato in altri luoghi, senza cancellare la memoria e il lavoro di un gruppo di cittadini che hanno dedicato il proprio tempo e il proprio impegno, per riconsegnare ai cittadini di Rozzano un luogo per anni dimenticato e abbandonato".

Presente anche a Rozzano la presidente della commissione regionale antimafia Paola Pollini, che ha ricordato che tutti i membri della commissione "si sono mostrati concordi nel condividere la richiesta di un passo indietro rispetto all'abbattimento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una villa confiscata alla mafia nel Milanese sta per essere abbattuta

MilanoToday è in caricamento