Salute

Il progetto “Cuore in comune” al traguardo: a Legnano un nuovo defibrillatore

Legnano in consegna il nuovo defibrillatore, insieme al libro e alla app per aumentare la sicurezza dei cittadini

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Giunge a compimento sul nostro territorio il grande progetto “Cuore in Comune” per la tutela della salute, la prevenzione e la sensibilizzazione dei cittadini alla cultura del primo soccorso. Grazie al progetto della Armando Curcio Comuni d'Italia, arriva nella struttura di Legnano un nuovo defibrillatore di ultima generazione per la sicurezza dei cittadini e delle famiglie che ogni giorno frequentano l’Istituto Scolastico Liceo Scientifico, Classico, Linguistico e Sportivi Galileo Galilei. «In relazione all'accordo sottoscritto per l'Adesione al Progetto "Cuore in Comune" spiega il Dirigente Scolastico Prof Marcello Bettoni, Il Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei comunica che si è voluto dotare le Palestre del Liceo, utilizzate non solo dai nostri studenti ma anche dalle Associazioni sportive del territorio durante le ore di chiusura della scuola, di un autonomo defibrillatore di ultima generazione, con l'unica ed esclusiva finalità di salvaguardare la salute e la sicurezza delle persone che le frequentano." ». Giovedì 18 aprile, ha avuto luogo la cerimonia di consegna del Dae, presso la sede dello stesso Istituto in viale Gorizia 16, a Legnano, alla quale erano presenti le aziende sostenitrici, i rappresentanti di Cuore in Comune e i dirigenti dell’Istituto. Durante la cerimonia, prima del rinfresco e del brindisi finale, sono state ringraziate le aziende che hanno permesso la realizzazione di tale progetto. Questo nuovo dispositivo permetterà al personale della struttura di intervenire immediatamente in caso di arresto cardiaco, malore che purtroppo può colpire chiunque. Ogni giorno, infatti, in Italia, sono 160 le persone che vengono colpite improvvisamente da attacco cardiaco: si tratta di persone sane di tutte le età, dagli adulti, fino ai giovani e ai bambini. In questi casi, la presenza e il buon uso di un defibrillatore aumentano del 30% le possibilità di sopravvivenza. Il Progetto "Cuore in Comune" ha coinvolto le aziende del territorio la cui adesione ha reso possibile questo importante traguardo che interessa la zona di Legnano. Il lavoro, infatti, prevede anche un'importante azione di sensibilizzazione dei cittadini dei rispettivi comuni, tramite la pubblicazione di un libro sul primo soccorso e sull'uso degli strumenti salvavita. Il libro contiene anche una mappa dei defibrillatori già disponibili sul territorio comunale e sarà diffuso gratuitamente alle scuole e ai cittadini tramite le attività del territorio che hanno sostenuto il progetto. Una App con gli stessi contenuti da oggi può essere installata sul cellulare di tutti i cittadini e su tablet e computer. In questo modo si porta a compimento a Legnano un percorso di formazione che, assieme agli strumenti già disponibili sul territorio, alimenta la cultura del primo soccorso e attiva la catena salvavita, aumentando il grado di sicurezza dei cittadini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il progetto “Cuore in comune” al traguardo: a Legnano un nuovo defibrillatore

MilanoToday è in caricamento