MilanoToday

Teacher assistant di Wep per la prima volta a Milano

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Lan, giovane assistente madrelingua dalla Cina, affiancherà i docenti del Liceo Tito Livio per 12 settimane

Da settembre, per il primo anno in una scuola di Treviso, è partito il progetto Teacher Assistant, iniziativa proposta da WEP – organizzazione internazionale che promuove scambi culturali, educativi e linguistici nel mondo – che a oggi ha coinvolto circa 14.000 studenti e 93 istituzioni scolastiche. L’innovativo programma prevede l’inserimento nelle scuole di ragazzi provenienti da Inghilterra, Francia, Germania e Cina che affianchino, per un periodo di dodici settimane, gli insegnanti di lingua durante le lezioni. Gli studenti hanno così l’opportunità di entrare in contatto con un diverso approccio all’insegnamento e di conoscere in modo diretto curiosità e particolarità del paese straniero di cui studiano la lingua.

 Il programma è partito come progetto “pilota” in Piemonte e, da quest’anno, in collaborazione con il MIUR e gli Uffici scolastici regionali, è stato esteso anche a Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Veneto. Lan Liang, giovane assistente di 27 anni proveniente da Guangan, regione nel centro della Cina, affiancherà i ragazzi del Liceo Tito Livio di Milano, per il trimestre settembre – dicembre 2015. Gli studenti potranno così sperimentare per la prima volta questo innovativo metodo di insegnamento.

La collaborazione tra un'organizzazione privata e un'istituzione pubblica, insieme alla gratuità del progetto, è risultata vincente. La formula infatti, semplice e flessibile, e la durata permettono di far convergere esigenze didattiche e organizzative senza costi aggiuntivi per le istituzioni scolastiche, realizzando una sinergia che sviluppa ogni anno proposte formative e operative sempre in aggiornamento. I giovani insegnanti di madrelingua sono selezionati dalla WEP, mentre le scuole provvedono ad organizzare la loro ospitalità in famiglia.Lo scorso anno, inoltre, la WEP ha attivato una collaborazione con l'Università di Genova: ne è nata una ricerca di dottorato per registrare e monitorare i risultati dell’iniziativa, approfondendo i margini di sviluppo di questo servizio che ha come obiettivo il miglioramento delle competenze linguistiche e culturali dei ragazzi.

WEP, World Education Program, è un'organizzazione internazionale al servizio dei giovani, che quest’anno ha raggiunto il ventesimo anno di attività. Ogni anno segue circa 3000 ragazzi in partenza dall’Italia verso 65 Paesi e in arrivo nella nostra penisola da tutto il mondo. I suoi programmi comprendono: soggiorni di gruppi scolastici durante l'anno (stage linguistici) o durante l'estate (vacanze-studio); corsi di lingua all’estero; programmi di lavoro, stage e volontariato all’estero; infine i programmi “High School” per i ragazzi delle superiori, che consentono di trascorrere un trimestre, un semestre o un anno scolastico all’estero e che, quest’anno, ha già coinvolto circa 1.000 giovani da tutta Italia.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teacher assistant di Wep per la prima volta a Milano

MilanoToday è in caricamento