menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milano, studenti e genitori anti Dad "entrano" in Regione: obiettivo lezioni in presenza

I rappresentanti degli studenti e dei genitori vogliono le lezioni in presenza. Ecco cosa sta succedendo

Prima le proteste, le lezioni all'aperto nei parchi pubblici di Milano. Oggi, martedì 1° dicembre, l'incontro con i vertici della Regione. Una delegazione del comitato di genitori 'A scuola' e del gruppo 'StudentiPresenti' saranno ricevuti nella mattinata di martedì dal presidente del consiglio regionale della Lombardia Alessandro Fermi e dai capigruppo delle forze politiche. L'obiettivo dei rappresentati dei genitori e degli studenti è uno solo: riaprire le aule.

I genitori e gli studenti presenteranno in Regione la loro piattaforma sul fronte dei trasporti e del tracciamento con l'obiettivo di riaprire le scuole medie superiori dal 9 dicembre. Grazie alla "Zona arancione", infatti, sono tornate in presenza le lezioni per tutti i ragazzi delle scuole medie (con la zona rossa erano previste lezioni in presenza solo per le classi prime delle scuole secondarie di primo grado).

Non solo: dalla prima mattinata i due comitati sono in presidio di fronte al Pirellone. Insieme a loro ci sono i consiglieri Del Paola Bocci, il capogruppo Fabio Pizzul e la consigliera comunale dem di Milano Diana De Marchi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento