menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un incontro della Real Cornaredo

Un incontro della Real Cornaredo

Armi per i tifosi di calcio a 5: arriva il Daspo

Otto persone erano state trovate con fumogeni, bastoni e altro nel bagagliaio. La Real Cornaredo si dissocia: "Non li conosciamo"

Come era prevedibile, arriverà il "Daspo" (divieto di accedere a manifestazioni sportive) per gli otto ultras del calcetto trovati in possesso di varie armi, sabato, mentre si recavano ad assistere all'incontro tra Real Cornaredo e Bubi Merano, nel Lecchese in campo neutro.

Sarebbe la prima volta in Italia per il calcio a 5, dove certamente esistono le rivalità ma mai fino a questo punto. Manganelli, bastoni, fumogeni e altro ancora. I carabinieri, dopo averli denunciati, hanno avviato la procedura che li obbligherà a tenersi lontani dagli stadi sportivi. I denunciati hanno tutti più o meno vent'anni e sono tutti incensurati. Quattro di loro vivono a Cornaredo, gli altri a Milano, Bareggio (Mi), Molteno (Lc) e Barzago (Lc).

Il presidente della Real Cornaredo, Luca Cogliati, ha affidato alla pagina Facebook ufficiale della società il suo sconcerto. "Vogliamo prendere - ha scritto - fortemente e fermamente le distanze anche solo dalle intenzioni o comportamenti riprovevoli che tali persone avevano intenzione di tenere o hanno tenuto. Non essendo comunque a conoscenza di ciò che è accaduto, prendiamo ugualmente le distanze da qualsiasi episodio che possa essere accaduto che non faccia parte dello sport e che possa compromettere il nome della società".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Coprifuoco a mezzanotte: l'ipotesi da metà maggio

  • Cronaca

    Una persona è morta travolta da un treno a Milano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento