Matrimoni, le nuove tendenze 2021

Il 2021 sarà l'anno della rivincita dei matrimoni. Le nuove tendenze mondiali e nazionali stilate da matrimonio.com

Il 2020 è stato un anno molto complicato per i matrimoni, sia in Italia che nel resto del mondo; il desiderio di una grande ripartenza è molto forte, ed è per questo motivo che Matrimonio.com, parte del gruppo The Knot Worldwide, ha definito le Tendenze Nozze 2021 sulla base di un’analisi approfondita delle tendenze mondiali e nazionali.

Il nuovo protagonista: le nozze infrasettimanali

Per quanto riguarda le tendenze in generale, il 2021 vedrà come protagoniste nozze infrasettimanali e all’aria aperta. Non più solo il sabato, per nozze più accessibili e matrimoni casual, caratterizzati dalla spontaneità per ricreare un’esperienza unica ed indimenticabile: distribuzione irregolari delle sedute che rimpiazza il rigido planning, zone chill-out esterne allestite in mezzo alla natura con divani, poltrone e tavoli sono alcuni degli elementi delle nozze del prossimo anno. I matrimoni saranno quindi eventi più informali e seguiranno il mood di millennials e generazione Z, una generazione genuina e meno legata al protocollo.

Cambiano anche le tempistiche nell’organizzazione. Gli spostamenti di data dovuti al Covid-19, han fatto sì che tra la proposta di matrimonio e la celebrazione delle nozze passi più tempo rispetto ai canonici 12 mesi di organizzazione.

Scelte etiche e tecnologia

Un’altra parola chiave è: scelta etica dei fornitori. Il prezzo e lo stile non sono più i soli criteri di scelta, le coppie valutano aziende che siano solidali, sostenibili e inclusive. Si assisterà ad un aumento di fornitori specializzati in unioni LGBT+, di aziende fondate e composte da donne e, in generale, organizzazioni che sostengono minoranze (di genere, etniche etc…). Un recente studio condotto da Matrimonio.com e Valmont Barcelona Bridal Fashion Week, insieme al Prof. Nueno dello IESE, sulla sostenibilità nella moda nuziale, mostra che 3 spose su 4 ritengono che i marchi di abbigliamento dovrebbero essere responsabili di ciò che accade nel processo di produzione e che dovrebbero prendere provvedimenti per garantire che gli abiti siano realizzati in modo ecologico e rispettoso del medio ambiente. Il 93% degli intervistati considera che il lavoro e lo stipendio dignitoso dei dipendenti dell’azienda sia la principale variabile di importanza. Seguono l’impegno ambientale del marchio (78%) e l’uso di materiali e tessuti sostenibili (77%).

Ovviamente anche la tecnologia vuole la sua parte e, oltre alle partecipazioni virtuali e le nozze via Zoom, assisteremo ad un’evoluzione tecnologica nell’esperienza delle nozze. Wedding planner e location, per esempio, potranno pianificare, organizzare e mostrare visivamente alle coppie come sarà il loro grande giorno grazie alla realtà virtuale, con ricostruzioni in 3D degli spazi e allestimenti finali.

Fiori e decorazioni: ghirlande di luci e fiori conservati

Come conseguenza ai matrimoni all’aria aperta, i gazebo e le ghirlande di luci acquisteranno molta importanza all’interno del ricevimento e aiuteranno a dare un tocco indimenticabile, glamour e romantico alla location. Quali saranno i colori chiave? Sicuramente le tinte naturali, come beige, color legno, bianco, marrone e verde combinati con il bianco. Tutto molto naturale e per nulla artificiale. Alcune coppie potranno associare a questi colori naturali alcuni colori più sgargianti (nel bouquet, decorazioni, etc…).

Per permetterne il riutilizzo in caso di matrimoni in due fasi (una prima celebrazione più intima e una seconda vera e propria) e per un matrimonio sostenibile ed eco-friendly, quali migliori alleati di fiori secchi e conservati per i bouquet o le decorazioni? Alcuni esempi? L’amata erba della Pampas, le piume e le foglie di palma secche.

Bomboniere e regali per gli ospiti: le novità nelle Wedding Box

Le consuete Wedding Bag o Box, oltre a contenere degli omaggi per gli ospiti come il programma del matrimonio, ventagli, salviettine rinfrescanti, conetti per il lancio del riso includeranno anche gel igienizzanti, mascherine personalizzate e altri piccoli reali, per la salute e la tranquillità di sposi ed invitati.

Location e ricevimento: back to basics e decorazioni personalizzate

Decorazioni più personalizzate e intime, con messaggi elaborati, che aiuteranno a far sentire ancora più speciali gli invitati. Per quanto riguarda il catering, per motivi igienici di salute, vedremo varietà di aperitivi presentati in porzioni individuali, compresa la torta nuziale. La monoporzione garantirà una migliore presentazione nel piatto e darà la possibilità di offrire diversi gusti agli invitati. Il ritorno alle origini è un’altra tendenza che vedremo nelle torte nuziali: torte minimal, con meno piani e riscoperta dei sapori classici come il cioccolato o il burro.

Con tutte le limitazioni del caso, il tavolo dei dolci non verrà abbandonato ma, anzi, anche in questo caso spopolerà la monoporzione, con sacchetti individuali per gli invitati che potranno optare per un dolce take-away. I biscottini personalizzati sono un must. Il corner delle bevande verrà sostituito da banconi di cocktail alla carta, preparati al momento e serviti una volta pronti per evitare assembramenti.

Fotografia e video: il regno dei social media

Le coppie di futuri sposi opteranno per fotografie degne di copertine di riviste per poterle condividere sui propri canali social: foto spettacolari con inquadrature particolari e ricercate (foto con droni, trash the dress indimenticabili etc…) per lasciare a bocca aperta i propri followers. Insomma, sarà un anno all’insegna di fotoreportage da prima pagina.

Moda nuziale: look comodi, minimal e polivalenti

Le parole chiave per la moda nuziale sono senz’altro comodità, minimalismo e naturalezza, senza rinunciare all’eleganza. Stop quindi a corpetti troppo rigidi e soffocanti o agli smoking per lo sposo. Aumenta la tendenza a vestirsi in coordinato, seguendo un tema o una palette di colori specifica. L’attenzione si punta su linee pulite e minimal, che donano più importanza al modello e ai tessuti per rendere la sposa protagonista

Un’altra tendenza alla quale assisteremo sarà quella di spose con abiti corti: che sia per la cerimonia civile, la minimonia in attesa della celebrazione vera e propria, i vestiti da sposa corti sono una buona opzione per il cambio d’abito o per le spose più anticonformiste. I look scelti saranno polivalenti: le spose preferiranno abiti che offrano loro la possibilità di avere più look o che siano validi per diverse situazioni, soprattutto per chi organizza una doppia celebrazione. Spopoleranno quindi dettagli come maniche rimovibili, sovragonne, code staccabili e top abbinati.

Assisteremo anche ad un ritorno direttamente dagli anni ’90: lo scollo quadrato. Ha un aspetto incredibilmente elegante nei tessuti crêpe o strutturati ed è lusinghiero sia per un busto grande che per uno piccolo. Per questi motivi farà il suo ritorno e conquisterà le silhouette da sposa del prossimo anno. Avrà grande spazio anche la scollatura profonda sulla schiena, che diventa protagonista dando alla sposa uno stile sexy ma elegante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

Torna su
MilanoToday è in caricamento