Venerdì, 18 Giugno 2021
social

Il nuovo libro di Pietro Formenton è una corsa tra gli ostacoli della vita

S'intitola "Il cattivo soggetto" ed è il primo libro di narrativa dell'autore

Il potere della scelta e il coraggio di realizzare i propri sogni: potrebbe essere racchiuso in questi due concetti il valore, e il senso profondo, de Il cattivo soggetto, il nuovo libro di Pietro Formenton edito da Elemento 115.

La trama

Carlo Brambilla - per tutti Carletto - aveva sette anni quando suo padre ha fatto fallire l’azienda di famiglia e si è dato alla macchia. Costretto a trasferirsi con la madre in casa dell’odiato zio Onofrio, da allora coltiva il sogno di lasciare l’hinterland milanese per seguire la sua vocazione di scrittore. Sua madre però ne coltiva uno di segno opposto: farlo assumere da Onofrio nel suo florido negozio di ferramenta. Di conseguenza, dal giorno del diploma la vita di Carletto è diventata una vera e propria corsa a ostacoli. Ma lui non si lascia abbattere, e pur di coronare il suo sogno è disposto anche a scendere a qualche compromesso. Persino quando scendere significa in realtà precipitare.

L'autore

Pietro Formenton Macola nasce a Padova il 31 ottobre 1963, ma dopo pochi anni la famiglia si trasferisce a Milano. La sua è una vita caratterizzata dai libri: figlio di Cristina Mondadori (ultima figlia di Arnoldo) e Mario Formenton, Pietro ha avuto modo di conoscere – respirare – fin da piccolo il mondo dell’editoria, per poi lavorare sia nelle aziende di famiglia sia come produttore indipendente.

Dopo la maturità classica al Liceo Tito Livio, nel 1989 si laurea in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Milano.

Per un decennio, a partire dai primi anni Ottanta, collabora con la nascente ReteQuattro e con la Arnoldo Mondadori Editore, ricoprendo diversi ruoli: copywriter, product manager, segretario di produzione.

Successivamente, fino al 2009, decide di occuparsi di produzioni televisive, in particolare documentari e programmi sul cinema. Con la casa di produzione La Banda Magnetica realizza:

- "Cinque storie di Mafia" per Canale5
- "Zuppa d’Anatra" per Tele+

Sempre con La Banda Magnetica produce anche due film:

- "Quattro Bravi Ragazzi" di Claudio Camarca, in co-produzione con Tao Due Film
- "Troppo Sole" di Giuseppe Bertolucci.

Per la casa di produzione Good Day Films di Michele Bongiorno ha collaborato alla realizzazione di altri due documentari, entrambi diretti da Andrea Bettinetti:

- come soggettista a "Il commenda" e L<"’incantabiss", sulle vite parallele di Arnoldo Mondadori e Angelo Rizzoli
- come autore, insieme a Paolo Bosacchi, a "Milano e il calcio dal dopoguerra alla Milano da bere", la storia della città, tra il 1951 e il 1979, vista attraverso la storia delle sue squadre di calcio, Milan e Inter (ma ci tiene a sottolineare che lui è un grande tifoso del Milan!).

Nel frattempo, prosegue il suo rapporto con l’editoria tradizionale. Per un anno, a partire dal 1993, collabora con rivista umoristica COMIX, dove pubblica articoli satirici, in particolare sotto forma di lettere apocrife scritte da personaggi famosi della politica, dei fumetti, dello sport ecc. Nei due anni successivi, cura la rubrica “Lo Spot” del mensile GenteMotori, nella quale recensisce e campagne pubblicitarie sul mondo dell’automobile.

Nel 1996 diventa giornalista pubblicista e nello stesso anno, fino al 2002, entra nella casa editrice di proprietà della famiglia, il Gruppo Editoriale Il Saggiatore, per occuparsi di attività redazionali, marketing, sito web e acquisizione diritti esteri.

Dal 2009, come freelance, si dedica esclusivamente alle traduzioni dall’inglese, attività che lo ha visto impegnato a partire dal 1996 e che lo ha portato in questi anni a collaborare con diverse case editrici, tra cui, oltre a quelle citate sopra, Feltrinelli, Piemme, Marco Tropea, GeMS.

Sposato dal 12 settembre 1993 con Ilaria Bologna, ha tre figli (Francesco nato nel 2005 e i gemelli Luca e Maria nati nel 2009) e un cane femmina, Michelle.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo libro di Pietro Formenton è una corsa tra gli ostacoli della vita

MilanoToday è in caricamento