menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pasqua 2020 a casa, tra tradizioni e piatti tipici

In un momento di emergenza nazionale, ripercorriamo la tradizione di Pasqua e i suoi piatti, con la ricetta della torta pasqualina da preparare in casa

Anche se è un momento straordinario, di emergenza nazionale, le stagioni continuano a cambiare, e le festività ad arrivare. Succede anche con Pasqua, che verrà celebrata domenica prossima, 12 aprile. Un momento che sicuramentr trascorreremo in modo differente, molti di noi lontani dai loro familiari, - ma che potrebbe aiutarci a ritrovare un po' di serenità e, perchè no, a farci preparare alcuni piatti sfiziosi da casa.

La tradizione di Pasqua

La Pasqua è una festività cristiana che celebra la resurrezione di Gesù Cristo, avvenuta tre giorni tre giorni dopo la morte. La celebrazione di questa festività avviene la prima domenica dopo la fine dei quaranta giorni di Quaresima, cioè i giorni di penitenza che precedono le celebrazioni pasquali e che hanno inizio con il mercoledì delle ceneri.

Secondo la tradizione cristiana, la Pasqua è la festa più importante proprio perché celebra la resurrezione di Cristo.

I simboli della Pasqua

Numerosi i simbili legati a questa festività: primo tra tutti il coniglio che porta le uova, e che richiama la lepre, la cui simbologia sin dai primi tempi del cristianesimo rimandava a Cristo. E poi l'uovo,considerato il simbolo della rappresentazione della vita e della rigenerazione: l'uso di regalare uova è collegato al fatto che la Pasqua è festa della primavera, dunque anche della fecondità e del rifiorire della natura. L'uovo è appunto simbolo della vita che si rinnova ed auspicio di fecondità.

Infine, non meno importante: la colomba, un dolce la cui forma ricorda quella di una colomba con ali distese, simbolo di pace.

I piatti tipici di Pasqua

Il piatto principale della Pasqua è senza dubbio l'agnello cotto in molti modi diversi e accompagnato da verdure di stagione. Da segnalare anche le uova, sinonimo di fecondità e che simboleggiano la resurrezione della natura. Fra gli antipasti, molto famosa è la torta pasqualina, torta salata con verdure e ricotta.

Per i cuochi più esperti è possibile preparare la colomba fatta in casa o cimentarsi nella preparazione delle uova di cioccolata. Vediamo insieme la ricetta

La ricetta della torta pasqualina

Ingredienti

La prima cosa da fare per realizzare la torta pasqualina è preparare l'impasto per le sfoglie che dovranno essere 4; due serviranno per foderare la base della tortiera e due per ricoprire il ricco ripieno. Sciogliere il sale nell'acqua e mettere in una ciotola capiente la farina. Vesrare l'acqua, quindi aggiungere anche l'olio e lavorare l'impasto all'interno della ciotola.

Trasferire l'impasto su una spianatoia leggermente infarinata e continuate a lavorarlo per qualche minuto con le mani finchè diventerà liscio ed elastico. A questo punto occorre suddividerlo in quattro panetti: 2 più grandi, del peso di circa 300 g, e 2 più piccoli, da 180 g. Coprire i 4 panetti con un canovaccio leggermente inumidito e lasciar riposare per circa un'ora in un luogo fresco.

Per il ripieno: far appassire le bietole o gli spinaci in una padella insieme all'olio e alla cipolla tritata; aggiungere sale e far insaporire per qualche minuto. Scolare quindi la verdura in un colino, sminuzzarla su un tagliere e porla in una ciotola. Aggiungere 2 uova, 50 g di formaggio grattugiato, le foglioline tritate di maggiorana fresca e amalgamare il tutto. In un'altra ciotola mettere invece la ricotta, lavorandola con una frusta per ammorbidirla e aggiungete 3 uova, continuando a mescolare. Aggiungere 90 g di formaggio grattugiato, un po' di noce moscata e un pizzico di sale, mescolando tutto per una resa senza grumi.

Per la sfoglia: prendere uno dei panetti da 300 g e tiratelo con il mattarello fino a farlo diventare una sfoglia sottilissima, allargandola con le mani e disponendola sul fondo di una tortiera del diametro di 30 cm cosparso di olio. A questo punto è importate avere cura di farla aderire perfettamente anche ai bordi della tortiera; spennellarla quindi con l'olio, prendere il secondo panetto da 300 g, tirate anch'esso con il mattarello e disponetelo sopra alla prima sfoglia facendola aderire bene. A questo punto aggiungete il composto di verdura, livellandolo bene con il dorso di un cucchiaio. Versarci quindi la crema di ricotta; praticare poi sette conche, una al centro e sei laterali, e all'interno di queste conche adagiate i tuorli delle 7 uova rimaste, facendo attenzione a non romperli.

A questo punto sbattere leggermente i 7 bianchi d'uovo avanzati con un pizzico di sale e versateli per ricoprire la superficie di ricotta. Cospargete la torta pasqualina con il parmigiano rimasto, per poi stendere uno dei panetti da 180 g e coprire il ripieno con la terza sfoglia, che sarà più piccola rispetto alle due precedenti; ancora una volta fatela aderire bene alla teglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Coronavirus

Lombardia zona gialla: cosa potrebbe riaprire dal 26 aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento