Peonie, tutto quello che devi sapere su questo bellissimo fiore

Le peonie sono uno dei fiori più amati dagli italiani. Gli esperti di Colvin hanno stilato una lista di curiosità su questo fiore dalla bellezza unica

Le peonie, “rose senza spine”, sono tra i fiori più amati in primavera. L’attesa sempre lunghissima e la loro presenza breve (ma intensa), fanno sì che - ogni anno - gli italiani le attendano con trepidazione. Simbolo di storie d’amore, di sentimenti condivisi e di ricordi felici, le peonie rappresentano la fortuna in amore e la felicità nel matrimonio. Per questo motivo i bouquet di peonie vengono spesso regalati per anniversari o al dodicesimo anno di fidanzamento. Gli esperti di Colvin hanno stilato una lista di curiosità sulle peonie.

L’origine del nome

Il nome peonia proviene dal greco e risale all'antica Grecia. Il protagonista è un discepolo di Asclepio, dio greco della medicina e della guarigione, di nome Peone (Paeon). Si racconta che Paeon sia riuscito a salvare un altro Plutone da una grave ferita inflittagli da Ercole. Questo episodio, una volta venuto alla luce, scatena la rabbia e la gelosia di Asclepio che vuole punire l’allievo. Quando ormai pare che tutte le speranze siano vane, Zeus decide di salvarlo trasformandolo in una bellissima peonia.

Fioritura

Di indiscutibile bellezza e dalla fragranza aromatica, la peonia è il fiore più atteso dell’anno. Vederlo sbocciare è uno spettacolo unico in ogni fase della fioritura. Quando la peonia è in bocciolo impiegherà minimo 4 o 5 giorni circa prima di aprirsi. Nel momento in cui i petali cominciano ad aprirsi, significa che in 48-72 ore il fiore sboccerà e in 1 o 2 giorni si mostrerà in tutto il suo splendore.

Nel linguaggio dei fiori

Le peonie bianche rappresentano il candore, la giovinezza e la nobiltà d’animo, spesso sono presenti nei bouquet delle spose. Quelle rosse invece assumono un significato erotico, rappresentano l’intesa sessuale e sono un chiaro simbolo d’amore. Si considerano un amuleto che garantisce una buona vita amorosa sotto tutti i punti di vista. La peonia rosa invece simboleggia la timidezza e la nobiltà d’animo, e un amore che va al di là della fisicità.

Peonie nell’arte

I dipinti che hanno come protagoniste le peonie sono tantissimi, tra i più famosi Le Peonie di Henri Matisse, Natura morta con peonie di Pierre-Auguste Renoir e quelle di Edouard Manet: Vaso di peonie su piedistallo e Ramo di peonie bianche e cesoie. Non è da meno la presenza delle peonie nella tattoo art. Sono numerosi i tatuaggi raffiguranti questo fiore, proprio per i suoi significati principali: forza e prosperità.

Rimedio medicinale

La radice della peonia viene usata, sin dai tempi antichi, come rimedio naturale dalla medicina tradizionale cinese. Era impiegata per alleviare le convulsioni, la nevralgia e l’emicrania. Non sorprendono le doti curative di questo fiore, che risuonano nell’etimo greco paion, risanatore. Fin dall'antica grecia la peonia era infatti considerata come pianta che risana e tra i suoi usi più importanti vi era anche la cura dell’epilessia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

  • Luci, decorazioni e un 'bosco incantato': in centro a Milano arriva il mega store del Natale

Torna su
MilanoToday è in caricamento