← Tutte le segnalazioni

Altro

Milano: fondazione Guido Venosta dona presidi sanitari ai medici di base

La Fondazione Guido Venosta dona presidi di protezione a tutti i medici di famiglia attivi a Milano e provincia La “Fondazione Europea Guido Venosta, l’uomo contro il cancro” ha donato presidi di protezione a tutti i circa 2000 medici di famiglia attivi sul territorio di Milano e provincia. Un gesto che dimostra una grande sensibilità nei confronti della categoria, compiuto anche in memoria dei numerosi medici e sanitari che, mentre svolgevano il loro dovere nella lotta al Covid-19 senza tirarsi indietro, hanno pagato con la vita il loro generoso impegno. In particolare, si tratta di 1000 tute di protezione di tipo 6; 2000 confezioni di guanti in nitrile; 10mila mascherine FFP2 (rigorosamente Made in Italy) e 7560 camici protettivi (anch’essi Made in Italy). Il materiale verrà spedito alla sede milanese della FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale) e subito reso disponibile a tutti i medici di famiglia di Milano e Provincia. Primo interfaccia tra paziente e sistema sanitario nazionale, i medici di famiglia si sono trovati a fronteggiare il Covid-19 senza strumenti di protezione adeguati. Dall’inizio della pandemia, sui 304 in tutta Italia, sono 12 i medici di base deceduti a causa dal virus nella Città Metropolitana di Milano. “La Fondazione Europea Guido Venosta, l’uomo contro il cancro” intende, onorando la memoria di Guido Venosta e mutandone le esperienze, promuovere e contribuire ad elevare l’educazione del pubblico verso i più alti ideali culturali e di solidarietà. La Fondazione si muove in due direzioni: lotta alla povertà e ricerca scientifica. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria, la Fondazione ha compiuto numerose donazioni sia per scopi solidali che per progetti nell’ambito della ricerca scientifica tesi a fronteggiare il Covid-19. Fra questi, lo studio clinico lanciato a maggio 2020 in collaborazione con lo Ieo (Istituto europeo di Oncologia) che prevedeva tamponi gratuiti per personale e pazienti ricoverati nella struttura milanese, e la messa punto di un test per la ricerca degli anticorpi anti Sars-Cov2. A settembre del 2020, la Fondazione ha inoltre partecipato alla più grande operazione umanitaria italiana compiuta in Brasile per la lotta al virus assieme all’associazione Hope Onlus e all’Ospedale Policlinico di Milano. Sono state offerte e installate presso 6 ospedali brasiliani apparecchiature medicali, tra cui 18 postazioni per la terapia intensiva dotate di 18 ventilatori polmonari ad alta tecnologia, e 6 ecografi portatili per la diagnosi del Covid-19. Nata il 27 giugno 2000 per volere di Guido Venosta, la Fondazione è ora presieduta dal nipote Giuseppe Caprotti. Guido Venosta è stato uno degli artefici dell’Airc (Associazione italiana per la ricerca sul cancro) che ha gestito dal 1966 al 1996. "La Dott.ssa Anna Carla Pozzi Segretario Generale Provinciale FIMMG Milano ringrazia per la donazione fatta. La medicina di famiglia, capillarmente presente su tutto il territorio, purtroppo, è stata spesso dimenticata. Siamo onorati e commossi che la Fondazione Venosta ed il Dott. Caprotti abbiano dimostrato tanta sensibilità nei confronti della nostra categoria. FIMMG mette a disposizione di tutti i medici di famiglia di Milano e Provincia il materiale ricevuto."

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
MilanoToday è in caricamento