Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

Protagonista un gruppetto di sudamericani che aveva passato la serata davanti a un market etnico (chiuso)

Alle undici di sera sono lì, in sette o in otto, tra cui due donne, davanti al market sudamericano aperto da pochi mesi. Anche se in realtà, domenica sera, il market è chiuso. Ma quello è ormai, quasi ogni sera, il loro punto di ritrovo. Il market posizionato tra due bar. Come accade in tante altre parti di Milano. Il gruppetto conversa tranquillamente, c'è uno stereo per diffondere della musica. 

Due ore dopo, dal marciapiedi di via Ricciarelli salgono le urla. Improvvise. Una lite furibonda a giudicare da quanto forti e prolungate sono le grida, si distingue chiaramente la voce di una donna e quella di un uomo ma si capisce che i partecipanti allo sbraitato diverbio sono più ancora. Per diversi minuti il vociare va avanti, senza che apparentemente nessuno intervenga a placare gli animi, quindi forse tutto il gruppo è coinvolto nella lite, oppure gli altri se ne disinteressano. All'una di notte.

Il mattino successivo, il marciapiedi pare un campetto di battaglia. Sei bottiglie di birra disseminate per terra, due delle quali rotte sul fondo, come se qualcuno le avesse rotte di proposito. E qualche cartone da pizza abbandonato sempre per terra. Rimasugli d'una serata tra amici, all'aperto, davanti al market dei propri connazionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • "Raffiche di vento fino a 75 chilometri orari": a Milano scatta l'allerta meteo gialla

  • Milano, uomo si spoglia su un tram in pieno giorno e tenta di violentare una studentessa

Torna su
MilanoToday è in caricamento