← Tutte le segnalazioni

Altro

Nasce la Breast Unit

La prevenzione punto cardine per la salute della donna, ancor di più quando si tratta di uno dei tumori più aggressivi e che ancora oggi figura tra le prime cause di morte, il tumore al seno. Presentata nell’aula magna dell’Ospedale Predabissi, lo scorso 18 aprile, la Breast Unit che consentirà alle pazienti di disporre di un Team multidisciplinare che comprende molteplici competenze e professionalità: dal radiologo, al chirurgo senologo, all’anatomopatologo, allo psicologo al dietologo ed al fisioterapista. Questo Team affiancherà ogni donna nella gestione di tutti gli aspetti clinici che vanno dalla diagnosi, alla cura, alla terapia medica e chirurgica fino al proseguo delle cure nel post operatorio. L’approccio completo alla patologia consentirà di effettuare una “presa in carico” della paziente a 360 gradi, la multidisciplinarietà e la capacità di fare rete rappresentano un’arma di successo per fronteggiare in tempi rapidi la malattia. Relatori il Dott. Alparone, direttore generale ASST Melegnano e Martesana; Dott. Andrea De Monte, Oncologo; il Dott. Antonio Brunelli, Chirurgo; Il Dott. Mauro Bassi, senologo; il Dott. Antonio Azzarone; radiologo, Dr.ssa Bertoni Marina, Psicoloncologa; Dr.ssa Annalisa Mascheroni, dietologa; il dott. Carlo Invernizzi, Senologo e madrina d’eccezione Mara Maionchi che ha portato la sua esperienza di donna curata e guarita dalla malattia. Nel 2017 in Italia sono stati diagnosticati 369.000 nuovi casi di tumore maligno tra uomini e donne, mediamente ogni giorno in Italia quasi 1000 persone si ammalano, oltre 766.000 donne vivono col tumore al seno, pari alla popolazione di una città come Palermo. La sopravvivenza relativa a 5 anni dalla diagnosi è in moderato e costante aumento grazie anche alle cure in quegli ospedali, come da oggi quello di Vizzolo dove operano in sinergia i professionisti che fanno rete. L’approccio agli screening diagnostici gratuiti, ogni due anni dal 50 esimo anno di età, non deve far dimenticare l’importanza della prevenzione anche nelle donne più giovani, solitamente e in maniera errata si tende a sottovalutare questo aspetto e ci si reca dal medico solo ai primi problemi che si riscontrano e potrebbe essere troppo tardi. In caso di diagnosi tumorale la paziente viene immediatamente presa in carico e nel caso fosse necessario un intervento chirurgico, lo stesso in brevissimo tempo viene effettuato e la paziente può già rientrare a casa il giorno dopo, per poi essere seguita nel decorso post operatorio e nelle cure successive.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento