← Tutte le segnalazioni

Altro

Alcune persone raccolgono cibo da Pane Quotidiano per poi rivenderlo

Viale Toscana, 15 · Porta Lodovica


Ottima iniziativa di dare a chi ha bisogno, giustamente, ma poi appena fuori sui marciapiedi di fronte ai mercatini si vede la gente rivendere quello che si è appena ricevuto. Per carità non tutti fanno così ma sinceramente forse sarebbe meglio fare un po’ più di controlli. La chiesa della mia parrocchia dà anch’essa dei pacchi settimanali ma chiede l’Isee. Senza arrivare a questo, magari si potrebbe però verificare meglio. Vedere che chi si professa in difficoltà poi rivende ciò che gli hanno donato fa rabbia, perché magari ci sono persone più bisognose che rimangono senza...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • che vergogna!per questo non faccio beneficenza perchè non mi fido di che fine fanno i soldi donati.Anche se non mi meraviglia piu di tanto ci sono anche chi rivende farmaci antirigetto post trapianto.per poi subirne un secondo o un terzo , tanto paga tutto il SSN ,infatti sono diventato contrario anche alla donazione degli organi.

  • sono anni che è così...

  • Questi andrebbero fucilati sul posto.

  • chiedere l'isee non è giusto per questa Onlus, ma è ovvio quanti senza dimora, senza reddito e senza nessuna assistenza hanno un ISEE da mostrare! per un sacchetto poi di sopravvivenza (1 scatola di pasta, scatoletta di sugo, un pezzetto di formaggio, un litro latte UHT, dei creacker, due/tre pomodori), anche se rivendono questa roba cosa vuoi che ci possa tirare sú?!?! rimango dell'idea che è una buona azione sicuramente ma inutile.

  • fate una bella denuncia e la polizia farà il suo lavoro

Segnalazioni popolari

Torna su
MilanoToday è in caricamento