← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Milano: la cafoneria di sostare in doppia fila davanti ai locali

Via Francesco Cherubini, 8 · Porta Magenta

Gentile redazione di MilanoToday, è tempo che provo a porre rimedio alla fastidiosa situazione che ogni giorno si ripete sotto al mio palazzo e giusto nei giorni scorsi leggevo sul Corriere della bella idea dei vigili romani di rendere le multe "social".

Io abito in via Cherubini, proprio sopra il bar "Panino Giusto", parte di una catena di ristorazione molto conosciuta a Milano. Questo locale è diventato una zona franca dove tutto è permesso, dove va in scena ogni giorno la cafoneria di tanti milanesi che si credono superiori agli altri e alla legge (vi si potrebbe girare "La grande bellezza" milanese). Bene, il locale si affaccia direttamente sulla strada dove ha alcuni tavoli che occupano più di metà marciapiede obbligando i pedoni a uno scomodo "senso alternato". Certe volte qualcuno addirittura pensa bene di parcheggiare la moto nello spazio rimasto, oppure lasciare borse, sacchetti e passeggini, così per rendere la gimcana più ardua.

Chi, però, mi irrita di più sono coloro che amano parcheggiare la loro auto sempre in doppia/tripla fila (non sto scherzando) o sull'isola di traffico da poco rifatta. Costoro mi lasciano sempre più sconsolato: sfoggiano spesso auto di lusso e suv, ma il parcheggio enorme dall'altro lato della strada non viene nemmeno preso in considerazione, è da poveri pagarlo e fare due passi! E se si prova, ogni tanto, a far notare l'inconveniente, si viene male apostrofati perché "non rompere le palle, sto qui solo un attimo, chiama i vigili se vuoi!". Io ci provo a chiamare i vigili ma, quando arrivano, quelli hanno già finito di mangiare oppure si alzano dal loro tavolo e spostano il loro macchinone poco distante prima che gli venga fatta contravvenzione.

In tutto questo non mi aspetto che a risolvere la situazione sia lo stesso Panino Giusto (credo anzi che per loro questa situazione possa essere un po' un vanto o una pubblicità) però mi stupisce che a dare l'esempio siano gli stessi dipendenti! Sì, con il loro pass gratuito riservato ai residenti (e qui non voglio indagare) non fanno nemmeno la fatica di cercare un parcheggio: non chiedo di venire con i mezzi (eppure dovrebbero abitare in zona se hanno quel pass) o pagare la sosta per tutto il giorno, ma almeno di fare quel piccolo sacrificio che noi gente comune facciamo ogni giorno.

Le due foto mostrano una situazione che diventata del tutto normale.

Guido Moroni

Ps. Sapete qual è la prima regola di Fabrizio Corona? "Parcheggiare sempre davanti al locale" Perché? "Perché odia camminare". Finchè sarà questo l'esempio da imitare, per questo paese non ci sarà futuro. (La citazione è tratta da "Il testimone vip-Uomini ad ogni costo", programma realizzato da Pif su MTV qualche anno fa)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • io ho rischiato la pelle, ero in bicicletta e per evitare un SUV in doppia fila sono finita nei binari del tram con caduta rovinosa (ginocchio sanguinante, occhiali rotti e punti al sopraciglio). Fosse successo pochi istanti dopo probabilmente sarei finita pure sotto al tram. E' un PERICOLO e un PROBLEMA che va affrontato e non sottovalutato!!! Grazie Guido.

    • Avatar anonimo di Bruno
      Bruno

      Ti lamenti dopo che hai postato questo tuo scritto di un incidente a gessate ? Scritto da te: "Incidente Stradale a Gessate: Donna uccisa da un'auto „i soliti anziani indisciplinati, non si può nemmeno più andare a 80 all'ora guardando lo smartfone che questi ci sfrecciano a tutta velocità sotto le ruote VERGOGNA io processerei gli eredi della "cara" signora e vediamo adesso la carrozzeria chi la paga!!!!“

  • Assolutamente d'accordo anche perché quel punto è veramente uno dei peggiori della zona. Quello che fa più arrabbiare è la presenza di persone che OGNI GIORNO posteggiano li davanti con quell'arroganza e, come diceva il vostro lettore, fregandosene del parcheggio difronte. Aimé la realtà è però connotata dal fatto che questa pratica ai nostri vigili, alla nostra amministrazione e soprattutto ai cittadini va bene. Nessuno fa nulla ed anzi quando questi individui dopo il loro panino vanno a prendere il proprio suv nessuno che dice nulla. Concordo con il vigile "social" ma sperando che sia solo un'iniziativa per mettere in pratica pene più severe ed una rete maggiormente capillare di vigili. E pensare che facendo 40km, direzione Lugano, una cosa del genere non sarebbe nemmeno immaginabile.

Segnalazioni popolari

Torna su
MilanoToday è in caricamento