← Tutte le segnalazioni

Altro

Veglia delle Sentinelle in Piedi contro il DDL Zan/Boldrini

Piazza San Carlo · Duomo

Si è svolta oggi, sabato 11 luglio, dalle 16 alle 17, in piazza San Carlo al Corso, la manifestazione promossa dalle sentinelle in Piedi contro il ddl Zan sulla "omotransfobia" . Oltre 600 persone hanno riempito la piazza e parte di corso Vittorio Emmanuele, sostando in silenzio, imbavagliati simbolicamente da un fazzoletto rosso con scritto “No alla legge bavaglio”. La veglia è stata preceduta dalla lettura di un comunicato in cui venivano spiegate le ragioni della protesta. “La violenza alle persone con tendenze LGBT è già punita dalla legislazione vigente, quindi una muova legge non serve a nulla. Il suo scopo è solo quello di imporre un bavaglio alla libera espressione della gente”. D’ altra parte della strada, a pochi metri dai manifestanti, un decina di "Sentinelli di Milano" che issavano una bandiera arcobaleno e hanno cercato in tutti i tutti i modi di provocare e disturbare la manifestazione con urla e diti medi alzati. Questi "Sentinelli" hanno dimostrato ancora una volta come siano “democratici e antifascisti”. Se la pagliacciata non è riuscita a scalfire la calma olimpica delle Sentinelle in Piedi, è riuscita benissimo a far capire a tutti, meglio di qualsiasi discorso, i pericoli insiti nel DDL Zan. Se già oggi chi manifesta in silenzio leggendo un libro viene accusato di “omofobia” e fatto oggetto di insulti, minacce e molestie, ci possiamo immaginare cosa succederà quando la legge venisse approvata.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
MilanoToday è in caricamento