social

Torre Velasca, uno dei grattacieli storici di Milano

Tra storia, aneddoti e dibattiti su uno dei grattacieli simbolo della città

E' uno dei grattacieli più famosi di Milano; è la Torre Velasca, il cui nome si deve alla piazza omonima in cui si trova, toponimo a sua volta derivante dal nome del politico spagnolo Juan Fernández de Velasco. L'edificio fa parte dei beni architettonici sottoposti a vincolo dalla Soprintendenza ai Beni Culturali.

Il "Premio per un'opera realizzata"

Nel 1961, pochi anni prima dell'inaugurazione, alla Torre Velasca venne attribuito il "Premio per un'opera realizzata" assegnato annualmente dall'IN/ARCH (Istituto Nazionale di Architettura); fu così che ò'edificio divenne presto ambita sede di prestigiosi uffici, nonché dimora di personaggi illustri del mondo dello spettacolo come Gino Bramieri, il quale visse a lungo in un attico con vista Duomo.

I dibattiti

Data la sua forma originale, la Torre Velasca subì nel corso del tempo pareri discordi per il suo singolare profilo. Non è un caso che molti cittadini le diedero presto il soprannome di "grattacielo con le bretelle”, per via delle travature oblique che sorreggono la parte aggettante dell'edificio. Lo stesso scrittore Luciano Bianciardi la definì, nel suo romanzo La vita agra del 1962, un «torracchione di vetro e cemento».

Il dibattito continuò per decenni e all'inizio del terzo millennio, illustri architetti come Mario Bellini e Gianmaria Beretta ne apprezzarono l'indubbio interesse stilistico e progettuale definendolo «un grattacielo milanese che rifiuta la standardizzazione dell'architettura internazionale».

La Torre Velasca costituisce il risultato più rappresentativo del celebre gruppo di architetti dello Studio BBPR, in cui Ernesto Nathan Rogers, già direttore della rivista Casabella, rappresentava un punto di riferimento per l'architettura italiana che cercava il superamento del razionalismo.

La Torre Velasca si trova in Piazza Velasca, 3/5.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torre Velasca, uno dei grattacieli storici di Milano

MilanoToday è in caricamento