social

Da Nord a Sud in bici per aiutare l'Africa: il nuovo progetto solidale di Camplus

Dal 9 al 20 luglio un giovane biker percorrerà duemila km in sella alla sua bicicletta fra le principali città italiane per un gesto di solidarietà per i Paesi bisognosi

Parte oggi da Torino e arriverà a Palermo il 20 luglio il tour dello studente palermitano Claudio Bartolone che, in sella alla sua bici da corsa Specialized S-Works, toccherà le principali città italiane per promuovere un progetto di found raising solidale finalizzato a regalare bicilette alle popolazioni africane.

L'iniziativa

E’ questa l’iniziativa che Camplus, primo provider di residenze universitarie con 9.000 mila posti letto tra Italia e Spagna, ha scelto di sostenere all’interno di un piano di responsabilità sociale. Il progetto rientra all’interno delle iniziative organizzate da “World Bicycle Relief” organizzazione internazionale non-profit, con sede a Chicago, Illinois, specializzata in programmi di distribuzione di biciclette su larga scala e completi per aiutare la riduzione della povertà nei paesi in via di sviluppo di tutto il mondo.

Il biker palermitano, studente del Camplus Lambrate di Milano, verrà accolto durante il tour nei vari Camplus italiani dove potrà incontrare gli altri studenti, riposarsi e rifocillarsi all’interno delle strutture.

Si parte proprio oggi da Torino e dal Camplus Bernini, in corso Ferrucci, 12 bis, per un viaggio che già in giornata arriverà a Milano, proprio nel Camplus in cui alloggia Bartolone, in via Caduti di Marcinelle, 2 dove potrà fermarsi per la sua prima tappa.

Sabto 10 luglio, si riparte in direzione Bologna, dove l’arrivo è previsto per le 19 al Camplus Bononia di Via Sante Vicenzi, per un primo lungo pernottamento di due notti. La partenza per Firenze è prevista lunedì 12 alle 9:30 e vedrà il suo arrivo alle 15 presso il Camplus Firenze in via del Romito, 5. Sarà breve il riposo nella città Città Eterna. Alle 5:30 del mattino del 13 luglio Bartolone ripartirà in direzione Roma dove, alle 21:00 arriverà al Camplus Roma di Via del Cottanello, 12, con lo Staff Camplus e gli studenti pronti ad accoglierlo. A Roma ci sarà la seconda pausa più corposa utile sia a recuperare le forze sia a godersi la Capitale.

Il viaggio dopo Roma

Dopo Roma inizia un tour che toccherà le città di Caserta, Bari e Cosenza, dove Camplus non ha strutture fisiche ma dove, forte dei rapporti umani e delle amicizie che nascono all’interno delle strutture, Bartolone verrà ospitato dalle famiglie di studenti Camplus che apriranno le porte della propria casa al tour benefico. Il 19 luglio arriverà a Messina e partirà alla volta di Palermo dove familiari, amici e tutto lo staff Camplus lo accoglieranno al Camplus Palermo di Via dei Benedettini, 5 per tagliare il traguardo di questo percorso incredibile e festeggiare insieme omaggiandolo per quanto di incredibile e di vero valore sia stato fatto.

Il percorso verrà raccontato sui canali social di Camlpus e attraverso il canale youtube di Claudio che con la sua la go-pro e il supporto degli studenti documenterà, tappa su tappa, l’intero tour.

Le tappe del tour

Ecco tutte le tappe del tour:

9 Luglio ? TORINO ? MILANO (160 km alt. 260 m)

10 Luglio ? MILANO ? BOLOGNA (234 km alt. 430 m)

12 Luglio - BOLOGNA ? FIRENZE (107 km alt. 1810 m)

13 Luglio ? FIRENZE ? ROMA (290 km alt. 3000 m)

15 Luglio ? ROMA ? CASERTA (216 km alt. 2040 m)

16 Luglio ? CASERTA ? BARI (254 km alt. 3000 m)

18 Luglio ? BARI ? COSENZA (280 km alt. 3000 m)

19 Luglio ? COSENZA ? MESSINA (200 km alt. 3200 m)

20 Luglio ? MESSINA ? PALERMO (254 km alt. 3000 m)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Nord a Sud in bici per aiutare l'Africa: il nuovo progetto solidale di Camplus

MilanoToday è in caricamento