social

Università Cattolica, il racconto dei cento anni di Psicologia in un nuovo evento

La facoltà festeggia i cento anni come l’Ateneo, in un evento dedicato alla formazione e alla ricerca

Gli studi di Psicologia in Università Cattolica coincidono con il centenario dell’ateneo. Il 9 giugno un evento li celebra raccontando attività, ricerche, servizi che il Dipartimento di Psicologia della Cattolica promuove per rispondere alla sfida di Padre Gemelli di unire formazione, ricerca e applicazione.

Scienza autonoma in dialogo con le altre scienze per riuscire a rispondere alla complessità che la realtà ci pone: è questa la sfida che Padre Agostino Gemelli, medico e psicologo, ha affrontato con tenacia e convinzione, studiando e approfondendo la Psicologia fin dalla nascita dell’Università Cattolica.

L'evento

Per questo nell’ambito delle iniziative per il centenario dell’Ateneo il Dipartimento di Psicologia ha deciso di organizzare un evento per raccontare la propria storia attraverso le numerose attività, ricerche e servizi che ormai da decenni promuove, fondando le sue attività sul passato, ma con una forte attenzione a cogliere le dinamiche sempre nuove che la società propone.

L’iniziativa del 9 giugno “La Psicologia tra formazione, ricerca e applicazione. Una sfida che parte da Padre Agostino Gemelli” è volta a recuperare le origini della Psicologia in Università Cattolica che affondano nel Laboratorio di Psicologia e Biologia fondato nel 1921 da padre Gemelli, che acquisisce il suo nome definitivo di Laboratorio di Psicologia sperimentale solo nel 1924.

Per Gemelli, il Laboratorio è un luogo di studio da gestire secondo i criteri della ricerca scientifica più rigorosa, sul modello medico con cui egli stesso si è formato negli anni dei suoi studi universitari a Pavia.  Il Laboratorio è luogo di confronto e approfondimento, ospita i “Venerdì della Cattolica”, cicli di conferenze e di seminari d’approfondimento, introdotti già negli anni Quaranta e aperti a psicologi, psichiatri, medici, filosofi, pedagogisti e professionisti di chiara fama, esterni all’Università. Questi sono invitati anche e soprattutto se portatori di teorie diverse da quelle a cui Gemelli si rifaceva. Tra i più noti e assidui, si ricorda lo psicologo di origine ebraica e dichiarate idee socialiste Cesare Musatti.

I partecipanti

Al webinar del 9 giugno alle ore 15 parteciperanno docenti che per ragioni diverse e in epoche diverse hanno avuto contatti con l’Università Cattolica.

In particolare alcuni di loro che hanno ereditato le conoscenze e le intuizioni di Gemelli in ambito psicologico interverranno per aiutare a comprendere le sfide che da allora a oggi sono state affrontate.

Dopo i saluti di Antonella Marchetti, direttore del Dipartimento di Psicologia, Alessandro Antonietti, preside della Facoltà di Psicologia, Margherita Lanz, psicologa Università Cattolica, Eugenia Scabini parlerà della “Scuola di Gemelli: una formazione di ampio respiro”, Cesare Kaneklin interverrà sul tema “1965-1975: tra il dire e il fare Psicologia”, Claudio Bosio parlerà di “Cent’anni di psicologia in Università Cattolica Guardare fuori… con i piedi ben saldi dentro: una visione dell’applicare”, Cristina Castelli di “Padre Gemelli: le radici del presente” e Enrico Molinari della “Scuola di Specializzazione in psicologia: fra eredità (1977) e nuova progettazione (2020)”.

Interverranno anche colleghi ancora profondamente legati all’Università Cattolica che ha permesso loro di portare la visione della Psicologia maturata qui in altri luoghi e altre sedi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università Cattolica, il racconto dei cento anni di Psicologia in un nuovo evento

MilanoToday è in caricamento