social

A Milano torna Yoga Festival, un'intera giornata dedicata alla pratica orientale

Gratuito, sicuro e finalmente di nuovo dal vivo: torna il festival dello Yoga con pratica, musica e relax

Tappetini nuovamente distesi su un prato per celebrare, il 21 giugno, la Giornata Internazionale dello Yoga, proclamata dalle Nazioni Unite nel 2014.

Il raduno di yoga più grande in Italia che YogaFestival - il più autorevole network di eventi Yoga in Europa - organizza per il 7° anno ritorna live all’Arena Civica Gianni Brera di Milano, appena ristrutturata e pronta ad accogliere tutta quell’energia che la pratica insieme riesce a liberare.

L’appuntamento è Lunedì 21 giugno, dalle ore 18 alle 18.30, con tappetini distesi e rigorosamente distanziati per seguire il programma, che prevede una prima classe di yoga tradizionale - lo Yoga Common Protocol - che il Governo indiano ogni anno il 21 giugno diffonde in tutti i Paesi del mondo per mostrare la vera essenza della pratica; dalle 18.30 alle 19 musica e canti con Nitya e Ninad - fondatori di Mantra Academy - tra i più conosciuti interpreti di mantra e kirtan presenti in Italia: 30 minuti per “entrare” nella lezione con la giusta attitudine e predisposizione.

La pratica di Yoga Navakara?a Viny?sa

Dalle 19 alle 20.30 circa, Dario Calvaruso - special guest della giornata - condurrà una pratica di Yoga Navakara?a Viny?sa. Italiano di origine con molti anni di esperienza nei Paesi dell’Asia, insegna da molto tempo in India e in Oriente dove è conosciuto e apprezzato per la sua profondissima preparazione. È fondatore del Navakara?a Vinyasa Method, un metodo che affonda saldamente le radici nella yoga originale e stimola il praticante ad accrescere la propria consapevolezza. Questa sarà la sua prima volta “pubblica” in Italia: per tutti gli appassionati sarà un’esperienza di grande interesse che offrirà una pratica pensata per essere accessibile a tutti, incentrata su gradualità e consapevolezza.

“Dopo più di un anno di isolamento e di regole di distanziamento siamo felici di poter accogliere nuovamente dal vivo la community di tutti gli yogini – commenta Giulia Borioli, Presidente di YogaFestival – Lo faremo con le nuove abitudini che abbiamo imparato per stare in sicurezza, con il desiderio di ritornare finalmente ad immergerci in quella meravigliosa energia che la pratica insieme è capace di creare. In questi mesi così difficili abbiamo visto esplodere la ricerca di equilibrio attraverso la pratica on line. Un Italiano su 5 ha praticato yoga e meditazione e 9 su 10 dei nuovi praticanti dichiarano che continueranno a praticare. Per noi, che da oltre 15 anni lavoriamo per diffondere i benefici dello Yoga, è stata un’importante conferma di quanto la nostra attività divulgativa sia stata recepita e capitalizzata.”

Lo yoga

Lo Yoga si è dimostrato nei millenni una pratica funzionale alla crescita della consapevolezza dell’umanità al punto che dal 2014 l'Assemblea Generale dell'Onu ha proclamato il 21 giugno – solstizio d’estate – Giornata Internazionale dello Yoga, riconoscendo che lo Yoga favorisce un approccio olistico alla salute e al benessere e che una più ampia divulgazione dei benefici andrebbe a vantaggio della salute della popolazione mondiale.

Non-religioso, apolitico, adattabile ad ogni genere di società, lo Yoga è praticato oggi negli USA da 37 milioni di adulti (fonte: Forbes), da circa 3 milioni di persone in Italia ed è sempre maggiore l’interesse scientifico e pedagogico verso il contributo che può dare nel favorire una crescita sana ed equilibrata dei bambini, oltre che il benessere e la salute degli adulti.

Il lockdown ha contribuito ad amplificare enormemente la popolarità dello yoga: negli Stati Uniti la vendita di tappetini Yoga durante la quarantena ha registrato nel solo mese di marzo un +150% (fonte: analisi sito americano Stackline) e, secondo l’osservatorio Trusted shop, nel 2020 si è registrato un incremento del +1.630% nelle vendite online di materiali e supporti per praticare yoga.

Come ogni anno, a ricordo dell’appuntamento YogaFestival regalerà a ogni partecipante una t-shirt ormai da collezione: questa edizione sono offerte da FREDDY e realizzate in esclusiva per l’evento.

La Giornata Mondiale dello Yoga targata YogaFestival è patrocinata dal Comune di Milano. Fra i partner: Consolato Generale dell’India, Unione Induista Italia, Yoga Journal con DeabyDay, FREDDY, Centro Globo, Lome Superfruit di Masseria Fruttirossi, YogiTea e Orphea.

Informazioni pratiche

L’evento è gratuito e aperto a tutti. È tassativa l’iscrizione collegandosi al sito yogafestival.it tutte le informazioni per iscriversi e partecipare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Milano torna Yoga Festival, un'intera giornata dedicata alla pratica orientale

MilanoToday è in caricamento