digital-transformation

Fondazione Biscozzi Rimbaud, la perla dell'arte moderna a Lecce

Fondazione Biscozzi Rimbaud è uno dei punti di riferimento cuturali in Italia per l'arte moderna e contemporanea

Credit: Fondazione Biscozzi Rimbaud

La Fondazione Biscozzi Rimbaud rappresenta uno dei punti di riferimento italiani per l'arte moderna e contemporanea. Nata a Lecce il 19 febbraio 2018 grazie al volere dei coniugi Luigi Biscozzi e Dominique Rimbaud, la fondazione svolge un'importante attività culturale dedicata soprattutto all'arte moderna e contemporanea, mediante la valorizzazione della loro raccolta di circa duecento opere. La collezione è di fatto un nucleo permanente destinato a essere conservato nel tempo, ma anche ad acquisire nuove opere d'arte. Attualmente la fondazione è uno dei riferimenti culturali a Lecce per mostre, conferenze, eventi e attività didattiche e divulgative.

Luigi Biscozzi e la sua passione per l'arte

Luigi Biscozzi è considerato uno dei nomi più autorevoli nel settore della consulenza fiscale e tributaria in Italia. Nato a Salice Salentino nel 1934, iniziò a collezionare opere d’arte nel 1969. Un anno dopo conobbe a Parigi Dominique Rimbaud, che diventerà sua moglie e con la quale condividerà per oltre quarant’anni la passione per l’arte. Biscozzi assorbe l’atmosfera della Milano degli anni Sessanta: il bar Jamaica a Brera con i fotografi Mulas, Dondero, Alfa Castaldi, ma anche Lucio Fontana, Piero Manzoni, Ettore Sordini, Angelo Verga, Dadamaino e giornalisti, scrittori, critici d’arte. Con la moglie Dominique viaggia per Biennali e mostre internazionali, interessandosi al dibattito, anche politico, tra realismo, figurazione, informale astrazione.

La collezione

Negli anni la collezione, che documenta una parte importante dell’arte italiana e internazionale del Novecento, si amplia e si arricchisce notevolmente fino a comprendere oltre duecento opere di grande qualità tra dipinti, sculture e grafiche. Pare assemblata dal caso e dall’occasione, ma è invece profondamente affidata all’intelligenza emotiva dei due collezionisti, come scrive Marco Tagliafierro nel suo testo per il catalogo generale: «materiali e oggetti di valenza contraria hanno trovato la loro ragione di coesistere in modo da ottenere, dal loro semplice accostamento, il massimo di tensione del significato, nel puro e semplice gioco dialettico».

La collezione annovera opere importanti di grandi nomi italiani e internazionali dell’arte del Novecento: Filippo de Pisis, Arturo Martini, Enrico Prampolini, Josef Albers, Alberto Magnelli, Luigi Veronesi, con particolare riferimento agli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta: Fausto Melotti, Alberto Burri, Piero Dorazio, Renato Birolli, Tancredi Parmeggiani, Emilio Scanavino, Pietro Consagra, Kengiro Azuma, Dadamaino, Agostino Bonalumi, Angelo Savelli, Mario Schifano e molti altri.

Uno sguardo verso il pubblico

Biscozzi esprime l’intenzione di condividere la collezione e di renderla disponibile al pubblico, nel proprio territorio d’origine. Aveva infatti scritto: «Ho un debito di riconoscenza nei confronti della mia città di Lecce: mi ha dato la sua bellezza e una base scolastica che mi ha consentito di proseguire gli studi a Milano». Purtroppo Biscozzi scompare nel settembre del 2018, ma sua moglie Dominique prosegue nella realizzazione di questo sogno di creare a Lecce, in un immobile storico di piazzetta Baglivi 4, la sede espositiva della Fondazione Biscozzi | Rimbaud, inaugurata proprio il 2 marzo scorso. 

COMMED I A per la Fondazione Biscozzi

COMMED I A ha ideato e realizzato per la fondazione tutta l'immagine coordinata, il merchandising (gadget personalizzati e brandizzati) come quaderni, matite, magneti, block notes e il sito internet. Attualmente la web agency di Lecce si occupa dell’aggiornamento del sito e della gestione dei canali social della fondazione. E’ proprio la definizione di strategie di comunicazione su misura il core business di COMMED I A, che, grazie al suo team di professionisti dotati di competenze trasversali e ruoli multifunzionali, è in grado di sviluppare e integrare per le aziende clienti strumenti della old e della new communication, della comunicazione offline e online  e realizzare e monitorare strategie e attività per raggiungere gli obiettivi di marketing desiderati.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • E-commerce, quale futuro dopo il boom registrato nel 2020?

  • Progress Sitefinity: il Content Management per le medie e grandi aziende

Torna su
MilanoToday è in caricamento