App4Mi, anche applicazioni green tra i vincitori

Premiati i vincitori del concorso ideato dal comune di Milano per sviluppare applicazioni innovative per pc, smartphone e tablet, che hanno lo scopo di migliorare i servizi offerti ai cittadini

«Un progetto nato con la volontà di valorizzare il patrimonio informativo del Comune, messo a disposizione di cittadini e imprese attraverso il portale Open Data, migliorando i servizi e la vita a Milano in un’ottica sempre più smart e sostenibile». Così l’Assessore alle Politiche del Lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca Cristina Tajani ieri durante la premiazione della prima edizione di App4Mi il concorso promosso dal Comune di Milano e RCS MediaGroup, con il supporto dell’incubatore Digital Magics, aperto a tutti i cittadini maggiorenni e alle microimprese per incentivare lo sviluppo di strumenti innovativi basati sull’utilizzo di dati pubblici, capaci di portare alla luce il valore del patrimonio informativo pubblico. L’obiettivo del concorso è stato quello di realizzare applicazioni per pc, smartphone e tablet utili e innovative per migliorare i servizi offerti ai cittadini.
 

Un evento che già nella sua prima edizione ha segnato un grande successo: come si legge nella nota del comune di Milano, «più di 1.000 iscritti hanno partecipato ai corsi gratuiti di App4Mi Open Campus e oltre 800 persone hanno seguito i corsi in streaming con 3.782 video interventi scaricati. Significativo anche il numero delle app che hanno partecipato al contest, 75 in totale, e 64 ammesse nella gallery».
 

“QuoliMi”, “Mirami” e “Milano.Life” sono le App che si sono aggiudicate le prime tre posizioni, tra le 64 in gara. Ma anche altre 6 App sono state premiate, tra cui due attente al rispetto ambientale: “Ecomilano”, dichiarata migliore applicazione green, ideata da Angelo Gallarello, è stata pensata con una logica semplice e intuitiva per evidenziare i servizi ecologici e sfruttare la realtà aumentata. Questa è un’applicazione sviluppata con lo scopo di aiutare i cittadini a trovare senza fatica i migliori posti green di Milano. I vari punti di interesse sono divisi in categorie (parchi, aree cani, bike sharing, parcheggi, distributori di metano, car sharing) e le liste vengono aggiornate in tempo reale seguendo la posizione dell’utente. Per ogni punto di interesse sono visualizzate alcune informazioni base e la posizione su una mappa.
 

La seconda è “Dove si butta”, applicazione che permette di costruire un database geolocalizzato per la raccolta differenziata, diffondere notizie e stimolare la comunità a dare il proprio contributo. È stata ideata da Giovanni Maggini.
 

Parte importante del concorso è anche il premio giuria popolare dove a vincere è stata ancora una volta un’ applicazione green: si tratta di BiciMI4Social, di Antonio Scardigno, Stefania Anna Scardigno e Raffaella Spera, dedicata alla gestione della mobilità in bicicletta attraverso il bike sharing. 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
MilanoToday è in caricamento