rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Sport

3 a 0 a Torino e il Milan diventa l'anti-Inter aspettando il derby

Una squadra completamente trasformata: Leonardo ha creato un gruppo compatto che per il momento è l'unico davvero in grado di impensierire la capolista Inter. Il Milan batte la Juventus 3 a 0 a Torino e si avvicina al derby con il morale alle stelle

Il Milan diventa ufficialmente l’anti-Inter: batte tre a zero la Juventus a Torino nello scontro diretto e, con una partita da recuperare, si avvicina al derby con un morale alle stelle. I rossoneri disputano una gara equilibrata, sbloccano il risultato alla prima occasione con Nesta e non soffrono la reazione bianconera. Nel secondo tempo ci pensa Ronaldinho a trasformare una vittoria in un trionfo. Thiago Silva e Nesta invalicabili, Pirlo direttore d’orchestra eccezionale e un pizzico di fortuna unito al cinismo delle grandi squadre sono un viatico ottimo per provare la rimonta scudetto. Se si torna col pensiero a qualche mese fa, non si può credere di vedere una squadra così trasformata: merito principale di Leonardo, capace di compattare un gruppo e apportare modifiche essenziali allo schema di gioco, e merito della società che ha sempre difeso a spada tratta il tecnico brasiliano.

Tante assenze da una parte e dall’altra con Leo che conferma i titolari che hanno schiantato il Genoa. La Juve parte aggressiva, il Milan soffre il pressing alto dei bianconeri che si rendono pericolosi con una bella iniziativa di Diego. Ma al primo affondo il Diavolo passa. Corner di Pirlo, Melo buca il rinvio e per Nesta il tap-in è facile facile. Iniezione di fiducia per i rossoneri che controllano abbastanza agevolmente la reazione dei padroni di casa, vicini al pareggio con Chiellini dopo una mischia in area. Al riposo si va sull’uno a zero. Nella ripresa la Juve prova a ribaltare il risultato ma il Milan si difende bene e con ordine. Ed è micidiale sui calci da fermo. Ronaldinho segna prima di testa, complice una deviazione di De Ceglie, sul primo palo e poi di destro ancora sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Un trionfo, forse sproporzionato nel risultato, ma certamente meritato. E ora ci si può credere davvero perché Leonardo mette da parte tutta la scaramanzia quando gli si fa notare che l’ultimo successo a Torino è coinciso con la vittoria dello scudetto: “Nel calcio tutto può succedere, godiamoci questo momento bellissimo ora. Non è stata così facile come il risultato farebbe credere, abbiamo sofferto soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa siamo stati perfetti. Sono contento perché c’è un gruppo fantastico, sono tutti coinvolti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

3 a 0 a Torino e il Milan diventa l'anti-Inter aspettando il derby

MilanoToday è in caricamento