Domenica, 26 Settembre 2021
Sport

A Milano apre la "Bebe Vio academy": corsi gratis per tutti, come partecipare

Arriva in città l'accademia firmata dalla campionessa paralimpica

Lo sport come mezzo di cambiamento. Lo sport come strumento di integrazione. A Milano arriva la "Bebe Vio academy", una sorta di speciale scuola sportiva firmata dalla 24enne campionessa paralimpica di fioretto. 

Aperta in partnership con Nike e organizzata e gestita dall’Associazione "art4sport Onlus", l'accademia è "un programma inclusivo che ha come obiettivo la promozione dello sport paralimpico ed è incentrato sulla visione di Bebe: rendere lo sport accessibile per tutti", si legge sul sito ufficiale.

"I bambini con disabilità fisiche che aderiranno al progetto avranno la possibilità, per alcuni mesi all’anno, di sperimentare cinque diverse discipline sportive paralimpiche, il tutto in maniera integrata con bambini e ragazzi senza disabilità", hanno chiarito i promotori dell'iniziativa. 

Gli sport scelti sono scherma in carrozzina, sitting volley, basket in carrozzina, atletica paralimpica e calcio amputati mentre gli allenamenti avverrano in due impianti messi a disposiziomne dal comune di Milano: il centro sportivo Iseo e il Bicocca stadium. 

"L’academy - hanno spiegato gli organizzatori - è rivolta a giovani con disabilità fisiche, amputati, persone in carrozzina, cerebrolesi e non vedenti, ma anche a giovani senza disabilità che vogliano sperimentare alcune discipline sportive nella versione paralimpica, perché lo sport è un mezzo di cambiamento e integrazione". 

I corsi saranno gratuiti per tutti e le iscrizioni sono aperte fino a settembre. "La prima season dell’academy avrà luogo tra novembre 2021 e giugno 2022 e sarà suddivisa in due sessioni di allenamento: da novembre 2021 a febbraio 2022 e da marzo 2022 a giugno 2022. Ci saranno due allenamenti a settimana che permetteranno ai partecipanti di sperimentare tutti gli sport coinvolti". 

"Vorrei far crescere il movimento paralimpico in Italia - l'auspicio della campionessa -. Il mio sogno è che raggiunga, entro 8 anni, lo stesso livello di quello Olimpico. Questo richiederà uno slancio culturale, un cambio di mentalità e tanta energia che arriverà soprattutto dai bambini".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Milano apre la "Bebe Vio academy": corsi gratis per tutti, come partecipare

MilanoToday è in caricamento