menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milan, Allegri dice addio: Terim fu l'ultimo esonero rossonero

L'ex tecnico campione d'Italia è il 18° esonero della storia del club

Il Milan esonera un allenatore a campionato in corso, ed è una sorta di record al contrario: Massimiliano Allegri è infatti 'solo' il 18/o esonero della storia del Milan, dal 1929-'30 ad oggi, ossia da quando è iniziata la serie A su girone unico. Era dal 2001-'02 che la società rossonera non cambiava il suo tecnico in corso di stagione: quell'anno fu licenziato Fatih Terim per fare posto a Carlo Ancelotti.

Nell'era Berlusconi, dal 1986-'87, quello di Allegri è il quinto cambio di panchina a stagione in corso. Un dato che conferma la tendenza del club rossonero a ricorrere poco all'arma del licenziamento: forza dei risultati, certo, ma non solo. 

Prendendo in esame le tre grandi del campionato italiano, il Milan è primo per minor numero di esoneri, avendo oggi appaiato a quota 18 la Juventus, mentre distantissima è l'Inter, già a quota 30. Negli ultimi 26 anni, ossia da quando è iniziata al Milan l'era-Berlusconi, tuttavia, è in vantaggio la Juventus con soli 3 esoneri contro i 5 rossoneri ed i 14 nerazzurri.

Da non dimenticare un'altra società virtuosa, la Sampdoria: in totale in serie A i blucerchiati hanno esonerato 'solo' 19 allenatori, con un lungo periodo di continuità tra la stagione 1965/66 (esonero di Baldini) alla 1997/98 (licenziato Luis Cesar Menotti). Negli ultimi anni, tuttavia, visti i non eccelsi risultati, la Samp ha aumentato la media ed è a quota 6 esoneri dal 1997/98 ad oggi, Delio Rossi incluso

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento