rotate-mobile
Sport

Anderlecht-Milan 1-3 | Tris di gol e bis di "eurogol": il Milan va

Il Milan, in Champions, si "trasforma" dopo un primo tempo opaco e schianta l'Anderlecht per 3 a 1. Strepitoso gol in rovesciata di Mexes. A segno anche El Shaarawy (migliore in campo) e Pato

La Juve è avvisata per domenica: il Milan c'è. I rossoneri di Allegri in Champions si sbarazzano dell'Anderlecht (cancellando lo 0-0 dell'andata) in un campo ostico e difficile e passano al turno successivo aritmeticamente. E' stato capitalizzato al meglio un primo tempo mediocre e di lieve sofferenza, con una ripresa "da Milan".

Ma vediamo la cronaca del match. Si parte con squadre molto compatte. Il Milan schiera il tridente, con El Shaarawy, Boateng e Bojan. Al 3' la prima incursione è di El Shaarawy, con un bel taglio, ma il portiere belga Porto blocca con sicurezza. I rossoneri sembrano in palla, giocando di prima; ma l'Anderlecht si difende con ordine e riparte bene. 

Al 15' i belgi sono pericolosi: palla rasoterra e "violenta" di Jovanovic, Abbiati si salva col piede. Mexes viene superato con facilità irrisoria. A pochi minuti dalla fine del primo tempo, poi, la risposta milanista: bel lancio lungo di Montolivo, che per poco non viene intercettato da El Shaarawy con un tap-in vincente.

Il primo tempo finisce tra gli sbadigli. Ma il secondo inizia "scoppiettante"; il Milan passa in vantaggio. Lungo lancio a spiovere in area, El Shaarawy stoppa con maestria di sinistro, la palla si sposta sul destro e fredda di piatto, palo lontano, il portiere belga. Gol strepitoso e 0-1. L'Anderlecht tenta una "misera" reazione, ma il Milan si assicura molto presto il raddoppio, con un vero eurogol incredibile di Mexes: stop di petto e rovesciata col sinistro, che, a palombella, supera l'estremo difensore belga: 0-2 al 70'. La più bella rete in carriera del difensore francese. 

E' lo stesso Mexes a difendere in scivolata un'incursione dell'Anderlecht, rifugiandosi in angolo qualche minuto più tardi. E' il preludio, però, al gol dell'Anderlecht, che accorcia subito le distante: cross dalla sinistra, sponda, palla che "ballonzola" pericolosamente in area e De Sutter, con sinistro rasoterra, appoggia in rete. 1-2.

Neanche il tempo per festeggiare, per i belgi, che El Shaarawy tamburella sulla sinistra, mette in mezzo una palla facile facile per Pato che, con facilità irrisoria, segna e porta a 3 i gol al novantesimo: 1-3. Discorso qualificazione chiuso e Milan che incontra la Juve, domenica prossima, con animo "lieve". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anderlecht-Milan 1-3 | Tris di gol e bis di "eurogol": il Milan va

MilanoToday è in caricamento