rotate-mobile
Sport

Inter, Stramaccioni snobba la Juve: "Pensiamo alla Samp

"Non c'è una valutazione tecnica su Ranocchia, è diffidato come lo è Guarin. Se noi sabato arriviamo a -7 dalla Juventus non è più uno scontro diretto". Lo ha detto il tecnico dell'Inter, alla vigilia della sfida interna contro la Samp

L'Inter pensa soltanto alla gara contro la Sampdoria, partita da vincere a tutti i costi se si vuole che quella contro la Juventus sabato prossimo sia davvero un big match tra due squadre che puntano allo scudetto. Andrea Stramaccioni - in conferenza stampa alla vigilia del campionato - esclude ogni ipotesi di calcolo o di turn over e, naturalmente, interviene sulle polemiche arbitrali che hanno investito la Juventus: "Mi sembra si siano giocate troppe poche partite per poter notare un trend. Non vedo una tendenza pro-Juve in campionato, ci sono stati episodi a favore come a sfavore di tutte le squadre. La gara di Catania salta all'occhio perchè ci sono stati due episodi gravi nella stessa direzione, se dovessero ripetersi è chiaro che si potrebbe parlare di un beneficio per loro, ma per ora non c'è. Io poi sono un romantico, penso che la bellezza del calcio stia anche in questo, nella possibilità di valutare le cose a occhio nudo". 

Il turno di campionato dovrebbe riportare le vicende di campo in primo piano e questo per l'Inter vuol dire concentrarsi sulla partita di domani. "La Sampdoria è peggiorata nei risultati, ma non nelle prestazioni ed ha una struttura in grado di metterci in difficoltà - ha proseguito Stramaccioni - Dovrò fare delle valutazioni su Ranocchia, certamente non di carattere tecnico. È diffidato come lo è Guarin, ma noi giocheremo con la formazione migliore perchè se dovessimo arrivare sabato a Torino a -7 in classifica, quello con la Juventus non sarebbe più uno scontro diretto. Cassano? Stava bene già ieri mattina, si è allenato regolarmente. Tocchiamo ferro, visto quanto accaduto a Bologna, ma sta bene". 

L'INTER CONTRO LA SAMP

 
Qualche adattamento ci sarà, per ragioni di formazione e per affrontare al meglio i doriani. Più in difesa che in attacco, perchè in avanti le soluzioni non sono molte, anche a causa dell'infortunio di Sneijder. "Fino ad ora contro le squadre che ti portano sull'esterno, come è accaduto contro il Catania, abbiamo preferito utilizzare due dei tre difensori più larghi, per avere libertà sulle fasce. Domani dovremo far ricorso ad uno dei due esterni - ha detto ancora Stramaccioni - Quanto a Sneijder spero possa tornare ad allenarsi sul campo a partire dalla prossima settimana, vedremo quando il dottore mi darà l'ok per averlo in squadra". 
 
Non che l'assenza dell'olandese si sia avvertita granchè in termini di risultati, ma con Coutinho fuori causa e Alvarez ancora in rodaggio le possibilità nelle scelte si assottigliano. L'argentino non sta trovando troppo spazio e ancor di più dopo l'ottimo avvio di stagione risalta la scarsa condizione di Guarin. "Non è mai andato sotto la sufficienza, non si può essere al top per tutto il campionato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inter, Stramaccioni snobba la Juve: "Pensiamo alla Samp

MilanoToday è in caricamento