Giovedì, 13 Maggio 2021
Sport

Dal Comune di Milano l'esortazione: "Mettete un arbitro donna in Serie A"

Un arbitro donna

Parte da Milano una precisa richiesta al governo del calcio nazionale: un arbitro donna in serie A. A lanciare la proposta l’assessore allo Sport del Comune di Milano, Chiara Bisconti, durante la seconda edizione di ‘Sport&Polis’, gli stati generali dello sport milanese che ha visto riunirsi allo stadio Meazza di San Siro tutti i principali protagonisti meneghini, dal Coni alle società sportive, dall’Anci alle associazioni.

“In questi giorni ammiriamo le ragazze del volley e rinnovo il mio augurio per le prossime partite. Ma nello sport italiano ci sono ancora troppi tabù da sfatare - ha dichiarato Chiara Bisconti - e il calcio in questo senso è paradigmatico. Ci sono migliaia di ragazze nel nostro paese che amano il calcio, che lo praticano con continuità. Un movimento in costante crescita che però continua a essere vessato da vecchi pregiudizi. Il caso delle arbitre è in questo senso emblematico. In molti paesi ci sono donne che possono arbitrare anche nelle serie maggiori. Perché in Italia no? Per quale motivo vengono ancora ritenute inferiori? Eppure, abbiamo ancora davanti agli occhi le ultime sviste arbitrali ; perché non dare alle donne questa opportunità? Sono professioniste serie, apprezzate dagli stessi giocatori in quelle poche categorie dove è loro concesso arbitrare. Ma nessuna donna arbitra nelle categorie più importanti, a partire dalla Lega Pro. Il mio sogno è vedere un giorno una donna arbitrare il derby di Milano in serie A”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Comune di Milano l'esortazione: "Mettete un arbitro donna in Serie A"

MilanoToday è in caricamento