rotate-mobile
Sport

Milano schianta Roma e sogna in grande

L'Olimpia sfata il tabù Virtus e vince per 76 a 70. Mattatore dell'incontro è l'ex David Hawkins autore di 22 punti. A Roma non bastano i 21 punti di Smith

Nelle ultime sei sfide al Forum ad imporsi erano stati sempre i ragazzi della Virtus Roma, quest'anno però le aspirazioni dell'AJ rimangono intatte e Mancinelli e compagni non escono ridimensionati. Il successo sul parquet amico per 76-70 dopo una gara combattutissima, non solo permette agli uomini di Bucchi di mantenere primato e imbattibilità in campionato ma ha un sapore particolare. Un segnale. Può essere davvero l'annata giusta. Roma incassa la sua quarta sconfitta e resta nei bassifondi della classifica. Boniciolli traballa.

Nel primo quarto le squadre mantengono un ritmo molto alto con la Lottomatica che risponde colpo su colpo agli attacchi dell'Olimpia. Per Milano sembra mettersi male: Roma passa in testa sul 9-15, quando Maciulis deve uscire a causa di una distorsione alla caviglia. Nel secondo quarto il canovaccio tattico non cambia. Roma è molto attiva con Smith e Dasic e l'Armani è costretta a inseguire. Un fallo antisportivo fischiato a Mancinelli e un canestro di Dasic siglano il 43-48 di metà partita. Nel terzo periodo Smith e Hawkins danno vita a un bel duello tutto americano. La Virtus però sembra tutta in palla e chiude avanti 58-63. Nell'ultimo periodo sale in cattedra l'ex David Hawkins, autore di 12 dei suoi 22 punti finali. A 3 minuti dalla fine Smith pareggia a quota 70, si avvicina lo spettro dell'over time. Hawkins mette un libero e un canestro dall'angolo che ridanno comunque tre lunghezze di margine ai biancorossi sul 73-70 a 2'20" dalla fine. Poi la svolta del match: Jaaber subisce fallo su rimbalzo d'attacco, è il quinto di Giachetti e i due liberi del numero 11 di Milano danno il 75-70. Milano vince 76-70 e si conferma capolista a punteggio pieno.

Piero Bucchi è soddisfatto per la vittoria della squadra, che resta prima a punteggio pieno come si legge sul sito della società delle 'scarpette rosse': "Abbiamo giocato una partita di grande intensità mentale". "Siamo stati in grado di recuperare una partita che si era messa non benissimo per noi, specie dopo l'infortunio di Maciulis che ha accorciato le nostre rotazioni. Sono contento perchè la squadra ha saputo giocare con grande carattere, concedendo solo 22 punti in tutto il secondo tempo alla Lottomatica. Loro hanno giocato una buona partita, sono una squadra fisica e attrezzata per l'Eurolega, e lo hanno dimostrato, giocando benissimo per tutto l'arco della gara. Poi noi siamo riusciti a crescere, portando a casa due punti importanti. Ora dobbiamo concentrarci sull'Eurolega: la partita di mercoledì è importantissima per il nostro cammino e spero di riuscire a recuperare almeno Petravicius".

TABELLINO

Olimpia Armani Jeans Milano:  Mancinelli 8, Maciulis 3, Mordente 8, Finley 9, Jaaber 10, Rocca 5, Melli 5, Petravicius ne, Ganeto ne, Van Den Spiegel 6, Nardi, Hawkins 22. All. Bucchi.


Lottomatica Roma: Giachetti, Smith 21, Tonolli ne, Washington 5, Vitali, Crosariol 6, Traorè, Datome 9, Dedovic 7, Heytvelt 7, Dasic 15, Iannilli ne. All. Boniciolli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano schianta Roma e sogna in grande

MilanoToday è in caricamento