menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Olimpia ha vinto al Forum (foto emamx712/Instagram)

L'Olimpia ha vinto al Forum (foto emamx712/Instagram)

Continua la favola biancorossa: l'Olimpia batte il Panathinaikos

Le red shoes, davanti a 11mila spettatori, hanno battuto il Panathinaikos di due punti: 77 a 75. È la quinta vittoria in Eurolega

Un primo tempo devastante, poi un finale sofferto, l’incubo dei liberi, la reazione di una grande squadra come il Panathinaikos. Ma alla fine è un’altra grande notte da Olimpia, 77-75, quinta vittoria delle Top 16, nona su dieci in casa, secondo posto confermato in classifica, un protagonista inatteso, coraggioso, Bruno Cerella, il Mason Rocca delle guardie. 11.000 spettatori al Forum. Un’Olimpia da brividi e il sogno continua.

IL PRIMO TEMPO - James Gist è il protagonista dell’inizio di gara del Panathinaikos, con 7 punti in cinque minuti e la squadra di Pedoulakis a cercare i lunghi, mentre l’Olimpia distribuisce meglio (tutti a segno nello stesso arco di tempo). L’EA7 spara un 7-0 che include cinque punti di Langford passando dal 9-11 al 16-11 che forza Pedoulakis a bruciare un time-out, anche se Hackett ha due falli e deve lasciare il posto a Jerrells. Ma dopo la sospensione il parziale diventa 10-0 con la tripla allo scadere dei 24″ proprio di Jerrells. Alla fine del primo quarto è 19-13 Olimpia. La prima parte del secondo quarto è ancora uno show difensivo dell’EA7 supportato dalle triple di Langford e Jerrells, un supercanestro di Gentile e una conclusione in contropiede di Cerella. Il vantaggio sale tre volte a quota 12 e poi addirittura a 15 quando Bruno Cerella si esibisce in una sequenza da palla rubata, canestro da tre e stoppata su Zach Wright. Il +18 lo firma Gentile con una tripla che produce il 37-19, massimo vantaggio. Alla fine del primo tempo è 41-26 con la tripla al buzzer di Michael Bramos.

IL SECONDO TEMPO – Legando i due periodi il parziale favorevole al Panathinaikos è 9-0 quando Ukic in entrata sigla il 41-32 Olimpia. A spezzare il break è Langford dall’angolo con una tripla che subito dopo è rinforzata da due liberi di Hackett, in campo con tre falli. Ma il Panathinaikos in attacco ha un’altra efficacia, segna 13 punti nei primi cinque minuti ed è sotto di 12, sul 48-36 del primo time-out della ripresa dal quale l’EA7 esce con un 4-0 che ristabilisce le distanze sul 52-36. E’ Wright, l’ultimo arrivato, a rispondere con un parziale di 5-0 tutto suo che forza il quarto fallo di Hackett. A 2’15” dalla fine del terzo la rubata e il gioco da tre punti di Maciulis riportano il Panathinaikos sotto la doppia cifra di distacco sul 55-46. La risposta Olimpia è di Samardo Samuels che prende un fallo, mette due liberi e poi schiaccia con violenza inaudita in testa a Gist per riportare l’EA7 avanti 59-46 e alla fine del terzo è 59-49. Gentile mette un libero e crea da una quasi persa un assist per Samuels, ma il 62-49 è stretto perché risente di troppi errori dalla lunetta. I rimbalzi d’attacco aiutano il Panathinaikos, Fotsis segna da tre e in un attimo ci sono solo cinque punti tra le due squadre, 64-59. Il vantaggio è mangiato a tre punti sul 64-61 quando Samuels mette un libero e un altro Langford per respirare sul 66-61. Wright vanifica una grande difesa con un tap-in, Langford va a prendersi un altro fallo, fa 2/2 e allunga sul 68-63. Dopo la fenomenale schiacciata di Gist, dall’angolo arriva la seconda, clamorosa, tripla di Cerella per il 71-65. Samuels schiaccia su assist di Moss il 73-67 ma proprio Samuels a rimbalzo viene sanzionato del quinto fallo. Cerella ruba un altro rimbalzo d’attacco che genera due tiri liberi per Moss a 30 secondi dalla fine. David ne mette solo uno ma vale il più cinque, 74-69. Ma Wright segna ancora e a 10 secondi dalla fine Langford va sulla linea. Il finale è uno stillicidio. Langford fa 2/2, Wright prende fallo da Hackett, il quinto, e a 7 secondi si va in campo con tre punti di vantaggio. Melli fa 0/2 e per il Panathinaikos si apre un’altra finestra. Diamantidis, sul fallo tattico di Cerella, fa 2/2 e il vantaggio è un solo punto a tre secondi dalla fine. Langford fa un solo libero ma basta per vincere la quinta gara delle Top 16, 77-75 (Fonte: OlimpiaMilano.com).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento