menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Olimpia ha vinto contro Bologna

L'Olimpia ha vinto contro Bologna

L'Olimpia sbanca contro Bologna

I biancorossi hanno asfaltato la formazione bolognese rifilandole ventitré punti. Ora l'Olimpia è la capolista

10-0 in casa, nove vittorie consecutive (striscia più lunga dell’era Armani) e primato solitario in classifica per la prima volta dal 1986 dopo 20 giornate di campionato. Contro Bologna finisce 89-66. Rientra e gioca una partita solida, Alessandro Gentile, non c’è Curtis Jerrells, rientrato negli Stati Uniti per la scomparsa della nonna e in tempo per giocare giovedì prossimo contro il Panathinaikos in Eurolega, ma ci sono sei uomini in doppia cifra e c’è un secondo tempo senza patemi. Ogni volta che la Virtus ha provato a riavvicinarsi, Coach Banchi ha chiamato time-out e la risposta è sempre stata parziali importanti e scaccia incubi.

IL PRIMO TEMPO - Si gioca molto a metà campo nei primi cinque minuti della gara e ci sono tanti errori al tiro. L’Olimpia si sblocca con un sottomano di Gentile, poi due liberi di Melli e infine due palle recuperate di fila generano il 6-5 di Moss e il time-out di coach Giorgio Valli. E’ proprio Moss, con sette punti consecutivi a firmare il primo allungo dell’Olimpia anche se in attacco la continuità è poca e il primo quarto si chiude 15-10. Gani Lawal dà energia alla squadra sotto canestro, determina l’allungo all’inizio del secondo con due canestri di fila, poi Langford dai due angoli segna altrettante triple e certifica il primo vantaggio in doppia cifra sul 26-16. Un 5-0 Virtus completato da una tripla di Dwight Hardy spinge Coach Luca Banchi al suo primo time-out. L’EA7 risponde bene, segna Hackett dalla linea, poi CJ Wallace dall’angolo su assist di Cerella e quando ancora Hackett mette due liberi il vantaggio ritorna in doppia cifra, 32-21. Il parziale diventa 13-0 nonostante sia macchiato da tre errori dalla lunetta. Il massimo vantaggio diventa così 18 punti, 39-21, prima che segni Ndudi Ebi. All’intervallo è 41-27 Olimpia.

IL SECONDO TEMPO - L’Olimpia si presenta con due triple di Hackett, poi Gani Lawal assume il controllo dell’area, e il vantaggio mantiene confortanti nonostante un fallo in attacco più tecnico sanzionato a Moss in una serata altrimenti felice in cui ha anche ritrovato fiducia nel tiro. Dopo quattro punti consecutivi di Alessandro Gentile, due liberi e un jump dalla media, il parziale è 68-49 e così si chiude il terzo periodo.  Ma l’inizio del quarto è favorevole a Bologna. Dopo la tripla di Hardy del 5-0 di parziale, Banchi ferma di nuovo la gara con nove minuti da giocare e la risposta è un nuovo 6-0, sul quale piazza il punto esclamativo Bruno Cerella con palla rubata e schiacciata in solitudine. A quel punto la gara diventa una passerella in cui si distingue Alessandro Gentile (fonte OlimpiaMilano.com).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Come sarà il nuovo piazzale Loreto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento